Velocità "bruciante"

3 minuti e mezzo per masterizzare 4,37Gb di documenti.
Abbiamo da poco concluso i test sul Pioneer DVR-110D, disponibile nella classica colorazione beige oppure in quella nera, (sigla DVR-110DBK) identico a quello fornito dalla Apple. Il drive Pioneer si mantiene nella fascia “medio-alta”, con ottimi risultati in tutti i campi, e qualità di scrittura perfetta su tutti i supporti testati.
In fase di lettura CD, il prodotto Pioneer ha mantenuto valori nella media, con una qualità eccellente nell’estrazione di audio digitale, a discapito di una velocità superiore. Risultati sorprendenti in fase di lettura di supporti DVD, in quanto il Pioneer non è dotato di riplock il che lo rende il drive più veloce nella lettura di supporti Dual Layer, e tra i più veloci nella lettura di supporti a strato singolo.
Le velocità di scrittura sono 8x per i nuovi supporti Dual e Double Layer, 16X per i supporti a singolo strato, 6X per i DVD-RW ed 8X per i DVD+RW, il che lo rende piuttosto bilanciato. Il drive è venduto in confezione “Bulk”, senza nessun software in bundle. La memoria buffer equipaggiata è pari a 2 MB. La qualità dei supporti masterizzati è eccellente per tutti, siano essi CD, DVD+R, -R o RW. Tutte le prove fatte con diverse marche di supporti hanno dato degli ottimi risultati. Da notare però che il drive fallisce la masterizzazione in overburn di alcuni CD-R, ma solo oltre i 90 minuti e si tratta tuttavia di prove fatte con la prima revisione del firmware, per cui ci si aspettano miglioramenti anche in questo senso. Abbiamo a che fare con un ottimo masterizzatore, con alcune pecche correggibili con delle release del firmware. Il prezzo di acquisto basso fa salire a livelli altissimi il rapporto qualità/prezzo e lo trovate a meno di 50 euro dal nostro fornitore che ringraziamo per aver messo a disposizione i vari supporti per il test.

-OraCle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *