Un napoletano a Londra

Secondo le più diffuse indiscrezioni, la presentazione del nuovo tablet Apple del 2011 introdurrà solo alcune novità secondarie e una rifinitura differente, senza stravolgere più di tanto l’iPad (più sottile e leggero, uno schermo migliore, una iSight frontale, il supporto a FaceTime e un ingresso USB). Eppure molti confidano in qualcosa di più interessante al keynote che si terrà allo YBCA (Yerba Buena Center for the Arts).
È di dominio pubblico che la presentazione di mercoledì prossimo verrà seguita anche a Londra tramite una trasmissione via satellite. Lo testimoniano le maggiori testate giornalistiche direttamente coinvolte, ed a quest’ora tutti i personaggi europei accreditati avranno sicuramente ricevuto l’invito ufficiale da parte di Apple per l’evento londinese del 2 marzo.
La novità è che quest’anno il nostro amico Giancarlo Fimiani è stato l’unico, tra i rivenditori italiani, ad essere stato invitato a Londra per assistere all’evento, notizia quest’ultima di grandissima soddisfazione e che gratifica, almeno moralmente, gli immensi sforzi che lo staff di R-Store ha fatto (e sta facendo) in questi anni per diffondere ed espandere in Campania i prodotti made in Cupertino.
Senza nulla togliere agli amici di No Code e Zero Store, la catena di Apple Premium Reseller del gruppo R-Store (che vede negozi a Napoli, Caserta e Pontecagnano) può contare su vent’anni di esperienza nel settore, visto che nasce da una costola di Comprint, azienda leader nel Sud per la commercializzazione di prodotti nel mondo delle Arti Grafiche, Macintosh inclusi.
Sacrifici che nel tempo portano a risultati invidiabili, persone che dedicano decine di ore straordinarie alla passione per il lavoro, napoletani che si distinguono dai luoghi comuni e che fanno di tutto per ridare un onore a questa città! Ecco cosa c’è dietro allo scontrino di un nuovo Mac comprato dalle nostre parti!
Con la speranza che Giancarlo si diverta e ci invii qualche foto da postare nel nostro forum, gli auguriamo un grande “in bocca al lupo” e lo aspettiamo speranzosi il 4 marzo al nostro incontro maccanico che si terrà a Gragnano venerdì prossimo (4 marzo).

2 commenti a “Un napoletano a Londra”

  1. Complimenti, fa sempre piacere che qualche italiano si distingua sopratutto nelle nostre passioni, e una volta tanto che non sia il calcio, che poi sia napoletano fa doppiamente piacere, anche a dimostrazione che i napoletani sono persone in gamba come tutti gli italiani se solo giornalisti e politici la smettessero di creare divisioni e luoghi comuni……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *