Tutta la Terra in un desktop

EarthDesk offre uno straordinario sfondo animato sul desktop, che mostra il pianeta Terra visto dallo spazio, ricco di dettagli atmosferici e dalla coreografica illuminazione in tempo reale.
L’applicazione realizzata da Xeric Design non passa inosservata, trasforma la scrivania in una finestra spaziale dal panorama affascinante. L’immagine di sfondo si aggiorna ad intervalli regolari, predefiniti dall’utente, per seguire la posizione del Sole e della Luna con le luci notturne nelle zone buie.
Il pannello delle preferenze è ricco di impostazioni aggiuntive, c’è un database di diecimila città selezionabili per ottenere informazioni sulla location e centrare la mappa; l’ora locale in cui sorge e tramonta il Sole e le coordinate geografiche con undici proiezioni cartografiche, dalla vista realistica dallo spazio alla mappa politica con i confini delle nazioni; il tutto mostrato in background, mentre si lavora con il proprio Mac. EarthDesk può mostrare anche i dati e le immagini relative a fenomeni meteorologici naturali, recuperando i dati in Rete.
La versione 5 per Macintosh, rilasciata pochissime ore fa, è un importante aggiornamento (riscritto da zero) che aggiunge molte caratteristiche nuove: prestazioni migliori e utilizzo minore del processore; neve e vegetazione che cambiano con il passare dei mesi; risoluzione aumentata delle nubi (aggiornate ogni 3 ore) per i monitor grandi; supporto per le macchine con doppia scheda grafica; regolazione di luminosità e colore dello sfondo e molte altre migliorie. Il motore di rendering adesso è completamente compilato in Cocoa, senza nessuna dipendenza alcuna dalle librerie Carbon e QuickDraw, inoltre l’applicazione (a 32/64 bit) è già pronta per il prossimo Mac OS X 10.6, nome in codice Snow Leopard.
EarthDesk 5 costa 24,95 dollari, ma è disponibile per il download (20,7MB) una versione di valutazione che visualizza una morbida filigrana durante l’esecuzione. Questa versione ha una sola richiesta: un Mac con Leopard.

Un commento a “Tutta la Terra in un desktop”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *