Tu vuo' 'mparà l'americano

Il buon Renato Carosone mi perdonerà se mi permetto di parafrasare il titolo di una delle sue più belle canzoni per questa recensione. Ma il boss è conterraneo, io ho un’anima in parte napoletana e quindi…
Ma bando alle ciance… sto parlando del dizionario della Merriam-Webster per iPhone e iPad, che si scarica gratis da iTunes store.
Merriam-Webster è da oltre 150 anni uno dei punti di riferimento, in America, per quanto riguarda le informazioni sul linguaggio, ovvero i dizionari, dapprima come versioni cartacee, poi come versioni online ed infine, attualmente, come versioni per dispositivi mobili.
L’applicazione, sviluppata sia per iPhone (peso di 19,3 MB e almeno iOS 3.0), sia per iPad (peso di 21,0 MB e almeno iOS 3.2), è localizzata in inglese, è gratuita, anche se si deve sopportare qualche “consiglio per gli acquisti” e fornisce un completo vocabolario, con tanto di funzione “search“, trascrizione fonetica della pronuncia, elenco di significati plurimi, ovviamente in inglese, del vocabolo in tutte le sue accezioni (sia essa un verbo, un sostantivo, un aggettivo ecc. ecc.), esempi nel linguaggio parlato, le origini e l’etimologia (che è la feature più interessante per me, n.d.a.), il periodo o anche l’anno in cui è stato usato per la prima volta e, per finire, un elenco di sinonimi e contrari, tutti dotati di link ipertestuale interno.
Fornisce assistenza anche agli smemorati, grazie alla funzione “recent” facilmente editabile, che contiene tutte le ricerche più recenti effettuate, utile per l’appunto a chi, di memoria corta, non si ricorda il significato di un vocabolo già cercato l’altro ieri. E’ anche dotato di una curiosa funzione “word of the day” che fornisce quotidianamente, radon, una nuova parola da imparare per ampliare il proprio vocabolario.
Infine, dulcis in fundo, possiede una funzione audio con la quale è possibile ascoltare l’esatta pronuncia della parola in questione e, chicca delle chicche, la possibilità di cercare la parola di proprio interesse semplicemente pronunciandola noi stessi, uno strumento utilizzabile anche per verificare la nostra capacità nell’articolare i suoni nella lingua di Albione.
A mio modesto avviso, un ottimo strumento per chi, già a buon livello di conoscenza dell’inglese, desidera perfezionarlo.

5 commenti a “Tu vuo' 'mparà l'americano”

  1. è ottima,io l’avevo già sull’iPad! consigliatissima!

    iPhone4 32giga
    MacbookPro2011 15’/Quad i7/ (in costruzione..:) )
    iMac G4 17”

  2. ciao mauropasha
    non sapevo che oltre ad aver cambiato nome
    "Merrian-Webster"
    avesse intenzione di avvelenarci, visto che
    "fornisce quotidianamente, radon"
    scherzo, sono due piccoli refusi che non intaccano la segnalazione molto interessante!
    grazie!

    1. 🙁 ooops scusate!
      mi fido troppo dei correttori automatici!
      Grazie Franz.

      più siamo, meglio stiamo, perché più ci divertiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *