Time Machine recupera troppo!

Su Macworld.it leggiamo che Steven Fisher ha segnalato sul blog Pyile un comportamento di Time Machine che potrebbe dimostrarsi rischioso: cancellare un’applicazione indesiderata dal disco potrebbe dimostrarsi inutile, poiché Time Machine è in grado comunque di cercarla nei suoi backup e di farla addirittura partire in automatico.
Questo potrebbe essere grave se dovesse trattarsi di un software pericoloso per la sicurezza di Leopard. Infatti, facendo doppio clic su un documento gestito da quella particolare applicazione (o se su un sito Web dov’è presente un contenuto che viene eseguito da quello specifico software) partirebbe automaticamente il recupero dell’applicazione eliminata in precedenza proprio da Time Machine.
Quella che può sembrare una funzione utile è in realtà un rischio per la sicurezza del Mac, poiché in teoria permetterebbe di lanciare software (anche malevolo) volutamente cancellato.
Il problema è comunque aggirabile usando il menu contestuale di Leopard che in Time Machine permette di cancellare tutti i backup di uno specifico file.
Fonte: MacWorld.it

2 commenti a “Time Machine recupera troppo!”

  1. chi pressava per i backup ora sara’ felice 😉

    cmq basta selezionare in opzioni il file incriminato e non verra salvato
    e poco versatile e ci sono poche opzioni (nessuna)


    imac g3 333.mac osx.3– mini mac core due duo1.83 1gb

  2. se ne stanno gia dicendo tante su time machine
    comunque se si fa un bakup completo
    bastera’ disattivarlo – fare un backup quando nella giornata si e fatto un uso intenso!

    in istallazione leopard nel menu utility c’è un interessante modulo
    permette l’istallazione del sistema salvato in uno dei backup di time machine

    l’ho provato e funziona!


    imac g3 333.mac osx.3– mini mac core due duo1.83 4gb 500 hd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *