StuffIt Deluxe 2010 (vers. 14.0)

Partiamo dalla fine: è necessario fornire alla Smith Micro la carta di credito per scaricare la demo, se al termine dei 30 giorni la versione trial non verrà annullata dall’utente, sarà addebitato il conto del costo della Suite (80 euro) con un acquisto automatico! Questa nuova, discutibile politica di Smith Micro, è riservata a chi vorrà provare il software prima di decidere se acquistarlo o meno.
StuffIt è famoso da anni sulla nostra piattaforma per le capacità superiori di comprimere i documenti; di recente per la consistente capacità di ridurre di peso i file JPEG (ed altri formati di immagini con un nuovo algoritmo di compressione), ottenendo anche un risparmio considerevole su ogni immagine archiviata.
Il nuovo StuffIt DeLuxe 2010
introduce un servizio “cloud” per la condivisione dei file su Internet, offrendo uno spazio on line per l’invio tramite posta elettronica di documenti fino a 2 GB di peso (SmartSend), sulla falsariga dei servizi maxi (o jumbo) mail con upload sul server del provider ed inoltro di un link per il download. Anche l’integrazione con le Applicazioni Apple non è stata trascurata, adesso iPhoto e Aperture guadagnano dei plug-in per comprimere i file senza perdita di qualità. Funzioni aggiunte anche per il nuovo MagicMenu, che ora permette la creazione di dischi immagine (.DMG).
Per essere installato, Stuffit DeLuxe 2010 richiede Mac OS X 10.4 (alcune funzioni aggiuntive esigono almeno Leopard) e costa 80 euro per il download elettronico. Chi fosse deciso ad acquistarlo potrà limitare “i danni” comprandolo a partire da questo link, approfittando di uno sconto valido fino al 15 ottobre.
È possibile acquistare ad un prezzo più leggero StuffIt Standard 2010, o aggiornare dalla versione precedente risparmiando ancora nell’acquisto, infine è logicamente disponibile la versione gratuita di StuffIt Expander 2010, che permette di decomprimere i file compressi con la nuova versione del software.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *