Spotlight e i file nascosti

SpotlightIndexer è un’applicazione, scritta da Edward Kelley, che consente in modo semplice e veloce di includere le cartelle che non sono indicizzate da SpotLight, sopperendo ad una delle maggiori limitazioni di Spotlight, che consiste nel fatto di non trovare i file contenuti nelle directories invisibili e di Sistema.
L’applicazione, che affianca tranquillamente Spotlight nell’utilizzo, utilizza lo stesso processo per l’importazione e l’indicizzazione di files e cartelle.
Caratteristiche principali: Indicizzazione di files e directories non cercate da SpotLight; Indicizzazione per tipologie specifiche di metadata; Include tutte le opzioni di Mdimport; Debugging; Forza importazione; Possibilità di specificare l’intervallo di tempo tra le varie operazioni di importazione e molto altro ancora!
http://www.kelleycomputing.net:16080/spotlightindexer/
Fonte: Zeronave

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *