Spese sullo Store sotto controllo

La giovanissima software house tedesca WetFish Software ha puntato tutte le sue energie sul concetto di integrazione tra i dispositivi iOS e il Mac (come se ce ne fosse bisogno…), sviluppando applicazioni che favorissero la fruizione tra i dispositivi iOS (iPhone, iPad e iPod Touch) e Mac OS X. Tra queste figura App Store Expense Monitor, una simpatica applicazione, localizzata in diverse lingue tra cui anche l’italiano, che legge il contenuto della directory “Mobile Applications” della libreria iTunes, si collega all’iTunes Store e rileva i prezzi delle App acquisite, quindi ne fornisce il totale, esportando poi l’elenco in formato .csv o .xml.
Il software si installa trascinandolo nella cartella Applicazioni e si cancella mettendolo nel cestino, non necessitando di alcun processo di installazione di preferenze.
Il difetto riscontrato, prontamente segnalato agli sviluppatori, è che acquisisce i dati di prezzo attualizzati, cioè non considera il fatto che al momento dell’acquisto il prezzo di una App fosse diverso da quello di attuale distribuzione. Ho suggerito inoltre anche di implementare la gestione di più account e di dividere l’elencazione per device di applicazione (iPhone, iPod, iPad).
App Store Expense Monitor è un software gratuito, richiede Mac OS X 10.5 o 10.6 ed è disponibile per il download dal sito dello sviluppatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *