Sostituire l'hard disk dell'Apple TV

Il fastidio più comune dell’Apple TV è che il disco rigido è troppo piccolo. I film scaricati da iTunes Store pesano circa 1,5 GB, e una registrazione TV della durata di un’ora è di circa 500 MB. Un hard disk da 40GB, come quello della Apple TV, prima versione, che ti dà solo 33 GB o giù di li, di effettivo spazio di archiviazione, si riempie in fretta, soprattutto se si desidera anche per archiviare musica e foto.
Ho dunque deciso di effettuare un aggiornamento del disco rigido di Apple TV, visto che la nuova Apple TV, che sulla carta dovrebbe renderti fruibile istantaneamente tutta la libreria di iTunes, non solo non si trova ancora negli store, ma comunque, tramite il Wi-Fi non consente di fruire completamente dei contenuti multimediali posti sul proprio Mac.
In fondo sostituire l’HD dell’Apple TV non è poi così difficile, molti siti web hanno scritto in merito alla procedura. Il processo invalida la garanzia, e richiede alcuni componenti hardware per lo smontaggio e alcuni passaggi attraverso il Terminale. La garanzia della mia Apple Tv è scaduta da diversi mesi…
Un primo limite dell’Apple TV è che il drive interno non è un SATA da 2,5 pollici, come quelli utilizzati in tutti i portatili più recenti di Apple, ma piuttosto un ATA da 40 GB 4200 rpm e 2MB cache. Questo è l’unico prodotto di Apple, oltre l’iPod di 5a generazione, che ancora utilizza lo standard ATA. Così ho dovuto abbassare il tiro e anziché un disco SATA da 500 GB a 7200 RPM carrozzato con un bel po’ di cache, mi sono dovuto accontentare di un disco ATA da 360 GB a 5400 rpm. Ho acquistato un Western DigitalBlue Skorpio da 320 Gb 5400rpm, 8MB di cache, che è pubblicizzato come a basso consumo e cool-running, caratteristica auspicabile dato che la Apple TV sviluppa calore durante l’uso.

…SegueCome smontare
Apple non ha reso difficile smontare l’unità. L’ostacolo più grande, ed è più un fatto psicologico che fisico, è che la gomma posta alla base, che copre l’intera parte inferiore del Apple TV è fissata tramite un adesivo, una volta che si rimuove, la paura è che non aderisca più bene. Funzionalmente, però, questo non è un gran problema, terminato l’aggiornamento, la Apple TV poggia perfettamente sulla parte superiore del piede di gomma, anche se non è fissata in modo permanente.
Per eseguire un intervento chirurgico sull’hard-drive dell’Apple TV occorre rimuovere otto viti sul lato inferiore della macchina; avrete bisogno di un paio di cacciaviti Torx.
Le prime quattro viti sono poste ai quattro angoli della base, si raggiungono sollevando semplicemente ogni angolo, e tirandolo leggermente indietro; si rimuovono con un cacciavite Torx 10. Questa operazione consente di staccare la parte inferiore della Apple TV dal resto dell’apparecchio, se tutto quello che vogliamo fare è guardare dentro, ora è possibile sollevare la parte inferiore a guardarci.
Due consigli: Primo, mettere un asciugamano o un piano morbido sotto l’Apple TV per evitare di graffiare la faccia superiore dell’unità. Secondo, ricordarsi l’esatta provenienza delle viti per rimetterle nello stesso posto da dove son state tolte, infatti le due viti più vicine alla parte anteriore della Apple TV sono più lunghe rispetto alle due poste sul lato posteriore.

Per rimuovere l’hard disk, che è collegato alla base, bisogna rimuovere prima quattro viti, che purtroppo non sono negli angoli, ciò significa che bisogna sollevare ancora di più il piede adesivo. Tuttavia, l’unità si trova a filo con il bordo anteriore della Apple TV, quindi non è necessario rimuovere tutto il piede, appena un po’ più indietro di circa tre centimetri, fino a vedere tutte e quattro le viti del disco rigido. L’utilizzo di un cacciavite Torx 8 consentirà la rimozione di queste.

Sollevando la parte inferiore della Apple TV ci si accorgerà che il disco rigido, pur essendo svitato, non è del tutto libero. Questo perché c’è un cuscinetto adesivo che lo mantiene in posizione, una leggera trazione dovrebbe rilasciarlo via.

È necessario anche rimuovere un piccolo pad adesivo dalla parte anteriore dell’unità. Entrambi sono riutilizzabili, in modo da poterli mettere sulla nuova unità all’atto dell’installazione.
Staccare il cavo del connettore ATA dal disco e passare alla fase successiva.

Preparare la nuova unità
La prima cosa da fare è collegare il disco originale dell’AppleTV al Mac per poterne copiare il contenuto.
Dal momento che l’unità è un drive standard da 2,5 pollici ATA, è sufficiente collegarlo con l’uso di un qualsiasi supporto esterno in genere basta un cavo adattatore, come il più recente Universal Drive Adapter, funzionerà.
nel mio caso ho utilizzato un alloggio ATA di un vecchio case portatile per HD da 2,5 pollici, ma in mancanza di questo è possibile acquistare un cavo adattatore MacAlly da 2,5 “USB 2.0 External Storage Enclosure Mac, che costa una decina di euro.

Suggerimento:
Quando nel Finder si attivano i volumi dell’Apple TV, Spotlight vorrà diligentemente indicizzarne il contenuto tendendo a creare un file indice su ciascuno di essi. Non sappiamo se questo file comprometta qualcosa, ma è meglio che non ci sia. Ho usato Spotless per disabilitare i volumi del vecchio disco e di quello nuovo, al fine di cancellare tutti i file che Spotlight potrebbe creare sui dischi (quello vecchio e poi quello nuovo appena montato). Ma si può anche trascinare ogni volume sulla lista Privacy nel pannello delle Preferenze di Sistema di Spotlight, che dovrebbe impedire l’indicizzazione di quei volumi, sempre che questa opzione ogni tanto funzioni.

Una volta che l’HD di Apple TV è connesso al Mac, compariranno due nuovi volumi sulla Scrivania del Finder (se le preferenze sono configurate così): OSBoot e Media. Ma l’unità ha in realtà altre partizioni.
Lanciando dal Terminale il comando diskutil list è quindi possibile scorrere la lista dell’Apple TV, vedendo qualcosa di simile:

Per copiare il disco originale di Apple TV e creare un file immagine sul disco rigido del Mac per poi duplicare l’immagine sul nuovo disco rigido dell’Apple TV, basta seguire i seguenti passaggi:

1. Verificare che soul Mac ci siano almeno 37GB di spazio libero sul disco rigido per memorizzare temporaneamente i file di immagine;

2. Nel Terminale lanciare il comando: diskutil list troveremo nell’elenco il disco fisso originale di Apple TV: attenzione a dove c’è scritto / dev / disk # (il mio, riportato più sopra, è / dev/disk4, ma il tuo potrebbe essere disk2, disk3, o un altro numero);

3. Digitare nel Terminale: dd if=/dev/disk# of=/Users/Desktop/AppleTVImage.dmg bs=1m dove /dev/disk# (nel mio caso è 4) è stato identificato nel passaggio precedente. Il comando c
rea un file immagine il cui nome è: AppleTVImage.dmg sul Desktop;

4. Siccome il processo copierà un MB per volta, questo sarà lunghissimo nel copiare ogni blocco dei 40GB (a me ci ha messo tutta la notte);

5. Quando il processo è completato, espellere i due drive che compaiono soul desktop. Media e OSBoot, in questo modo disconnettiamo dal Mac il drive originale di Apple TV;

6. Connettiamo, allo stesso modo del precedente, il nuovo HD al Mac, ci segnalerà che non è formattato e vuole inizializzarlo, ignoriamo la richiesta, cliccando su ignora;

7. Usiamo diskutil list di nuovo, ancora per sincerarci del numero del device del nuovo HD;

8. Usando nuovamente il comando dd per copiare l’immagine che abbiamo create sul nuovo HD: dd if=/Users/Desktop/AppleTVImage.dmg of=/dev/disk# bs=1m

dove al posto di # è necessario porre il numero di device che abbiamo rilevato col comando di cui al punto 7;

9. Aspettiamo e quando il processo è terminato, il disco sarà nuovamente montato sul nostro desktop. Compariranno le icone di Media e di OSBoot del nuovo HD di Apple TV.

Note:
a) Come ho già detto, la procedura di cui sopra può richiedere molto tempo, dal momento che si stanno copiando tutti i blocchi due volte (una volta dal disco originale per creare l’immagine del disco, ed un’altra volta per copiare l’immagine del disco sul nuovo HD). Per esempio, la copia dal disco originale per creare il file immagine sul mio Mac ha impiegato poco più di otto ore, la copia del file di immagine sul nuovo disco ci ha impiegato qualche minuto.
b) Se si riesce a collegare entrambi i dischi, vecchio e nuovo, contemporaneamente, la procedura di duplicazione è un po’ più semplice, dal momento che è possibile copiare il vecchio disco direttamente su quello nuovo. Dopo aver usato “diskutil list” per trovare il numero dei dispositivi di ogni unità, si utilizza il seguente comando terminale: dd if=/dev/disk# of=/dev/disk# bs=1m dove il primo disco # è il numero del dispositivo originale Apple TV disco e il secondo disco # è il numero della nuova unità. Questo dovrebbe ridurre il tempo complessivo di copia a metà.

A questo punto, è possibile eliminare il file AppleTVImage.dmg dal disco rigido del Mac. Tuttavia, sarebbe opportuno conservare l’immagine per un po’, giusto in caso che qualcosa vada storto durante i prossimi passi, ma comunque io ho conservato intatto l’HD di 40 GB originale.

Il Ripartizionamento
Si potrebbe pensare che, una volta ultimati i processi descritti sopra, siamo pronti per collocare il nuovo disco in Apple TV, ma c’è un problema: le partizioni del nuovo disco sono esattamente le stesse dimensioni di quelli dell’originale. In altre parole, appena compiute le operazioni di duplicazione del vecchio HD dell’Apple TV, il nuovo HD, nonostante sia più capiente, sembra invece essere un disco da 40 GB.
Se chiedi info sulla nuova partizione Media e scoprirai che non è più di 40 GB. Dove si trova quello spazio in più?
È li, ma non è (ancora) in uso. È dunque necessario ripartizionare il disco in modo da riordinare i segmenti del drive e fare in modo che la partizione di Media comprenda lo spazio aggiuntivo.

Ho utilizzato iPartition di Coriolis Systems. Dopo aver lanciato iPartition e scelto la nuova unità dalla lista delle unità, verrà visualizzato un grafico a torta che mostra le partizioni del disco, tra cui tutto lo spazio inutilizzato in grigio. È sufficiente trascinare il bordo della “parte” Media della torta in modo che esso comprenda tutta quella zona grigia e quindi fare clic sul pulsante Conferma (Go) nella barra degli strumenti. In pochi secondi, la partizione Media sarà della sua dimensione giusta. Questo è solo perché non c’erano dati su questo spazio libero, non c’è nemmeno la necessità di preoccuparsi, più di tanto,di perdere dati. Generalmente è uno dei rischi che si corrono nella ripartizione di un disco.
Prima…

e dopo…

Meno male!
La partizione di media dovrebbero riapparire nel Finder; chiedi Info su di esso per vedere la sua nuova dimensione più ampia.
Nel mio caso, quasi 318,54 GB.

Mettere di nuovo insieme
Ora è il momento di riassemblare l’Apple TV, un processo abbastanza indolore. Innanzitutto, collegare il cavo ATA per la nuova unità. Poi mettere le due piastre adesive sul disco nella posizione in cui si trovavano sul disco originale, il pad piccolo va in nell’angolo in basso a destra.
Premere delicatamente il disco contro la piastra inferiore della Apple TV, in modo che l’unità si allinei con le quattro viti di fissaggio e i fori sulla piastra inferiore.
Collegata l’alimentazione di AppleTV e i cavi di collegamento, l’Apple TV è ripartita perfettamente ed ecco come appare tramite iTunes…

Risoluzione di eventuali problemi:
Se malauguratamente non dovesse ripartire normalmente, non bisogna allarmarsi, dovrebbe riprendersi (a prescindere dal fatto che la nuova unità funziona subito). Consiglio di utilizzare la funzionalità di ripristino della TV di Apple per reimpostare la Apple TV e farla ritornare alla sua configurazione originale. Ciò significa che si dovrà passare attraverso il processo di installazione ex-novo ed anche la sincronizzazione dei file multimediali, ma il processo di ripristino assicura che la nuova unità torni come nuova.
Per eseguire un ripristino, tenere premuto il Menu e in dietro e (-) contemporaneamente per circa sei secondi, la luce dell’Apple TV inizia a lampeggiare, si spegne e si riaccende. Comparirà la schermata di selezione della lingua e poi la Apple TV con schermata di recupero.

Selezionare il ripristino della configurazione di fabbrica e premere il pulsante Play, confermare la selezione e procedere. Il ripristino ha inizio, durerà solo pochi minuti, mentre una finestra di avanzamento sullo schermo accompagnerà l’intero processo. Una volta completato il ripristino, la Apple TV si riavvia, il filmato di avvio iniziale sarà come sempre fantastico e il processo di installazione avrà inizio.
Una volta completata l’installazione, dal menu Impostazioni dell’Apple TV scegliere Informazioni, la capacità deve ora riflettere la maggiore dimensione del disco nuovo!
Si dovrebbe anche vedere questa nuova, di dimensioni maggiori nella schermata di riepilogo di iTunes TV display Apple. Ad esempio, qui è mia solo dopo aver avviato la sincronizzazione.

Federico Righi — SuperMac

Un commento a “Sostituire l'hard disk dell'Apple TV”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *