Scambiare file con l'iPhone

Come previsto cade un altro mezzo tabù per il miglior telefonino del mondo (sì quello con la Mela), ora tocca al trasferimento dei file tra dispositivi, opzione finora negata senza l’utilizzo di iTunes e di un computer. In molti hanno marciato su questi clamorosi “limiti” dell’iPhone, come l’invio degli MMS, la possibilità di fare filmati, l’utilizzo come modem, la registrazione di note vocali, o la possibilità di scambiarsi file, ignorando che di limiti non si trattava, ma di mancanze. L’iPhone avendo un vero e proprio Sistema Operativo (derivato da Mac OS X) è potenzialmente in grado di fare tutto il possibile, anche masterizzare DVD o effettuare scansioni! Attualmente le sue carenze risiedono nell’assenza di software, ma sappiamo bene che un esercito assetato di popolarità sta sfornando centinaia di applicazioni (più o meno gratuite) da vedere pubblicate sull’AppStore, un’altra meravigliosa creatura di Apple.
Visto che il Bluetooth pare non essere ancora utilizzabile per lo scambio dati, se non esclusivamente per gli accessori dedicati, alcuni sviluppatori indipendenti hanno realizzato e pubblicato un software di social networking che permette la condivisione di foto e contatti con iPhone ed iPod touch muniti di WiFi, EDGE e 3G. Uno si chiama Handshake, gratuito con pubblicità in sovrimpressione, o a pagamento (2,39 euro) in versione Premium disponibili su AppStore.
L’altro software, completamente free, permette lo stesso tipo di condivisione ma solo tramite WiFi e si chiama Fliq, anch’esso logicamente su AppStore. Siamo ancora lontani dal più tradizionale metodo di documenti via Bluetooth, ma piano piano avremo tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *