Salvare e catalogare i colori del Mac

Swatch è un programma, prodotto e realizzato da Fuel Collective, che potrebbe rivelarsi molto utile a chi lavora con la grafica e con i CSS. La sua principale funzione è quella di salvare i colori e catalogarli.
L’installazione del programma è facile, basta trascinarlo nella cartella Applicazioni; una volta lanciato, le funzioni di Swatch sono rapidamente accessibili dall’icona che comparirà nella barra dei menu di Mac OS X.
L’utilizzo è immediato, proprio come la tradizionale finestra Colori di Mac OS X: basta inserire un colore scegliendolo nella sua gradazione dalla ruota del programma per ottenere in tempo reale il codice/colore nella memoria degli appunti. I colori sono selezionabili non solo dalla ruota, ma anche attraverso i cursori nella modalità CMYK, oltre che in RGB e HSB.
Si possono creare nuove collezioni e rinominarle a piacere; si può catturare qualsiasi colore riprodotto sullo schermo semplicemente agendo sul pulsante a forma di lente di ingrandimento; si possono consultare e gestire le librerie con la visualizzazione a “ventaglio” e l’uso del semplice drag and drop. Per cancellare o rinominare le librerie basta usare il tasto destro del mouse sul box dei colori e scegliere l’opzione adatta.
Oltre il WebDesigner, anche chi lavora quotidianamente in Photoshop troverà comoda l’applicazione, perché supera i limiti del selettore colore di Photoshop che non funziona fuori della sua finestra, mentre basterà utilizzare la lente di Swatch sul campione desiderato, copiare con un doppioclick il valore esadecimale, ed incollarlo in Photoshop.
Nella nuova versione 2.0, rilasciata recentemente e già aggiornata alla 2.0.1, Swatch si presenta più moderno nell’interfaccia e quasi completamente rivisto nel codice, ma costa il doppio della precedente versione, anche se il prezzo è ancora contenuto. Una licenza di Swatch 2 costa adesso 9,95 dollari ed è disponibile per il download in versione Demo dal sito dello sviluppatore.

Un commento a “Salvare e catalogare i colori del Mac”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *