Quattro lezioni sul business da Steve Jobs

Quella che segue è la traduzione e l’adattamento dell’articolo “Four Business Tips From Apple & Steve Jobs”, di Om Malik, disponibile in lingua originale, sul sito di GigaOm, a partire da questa pagina web.

Il 16 luglio, Apple ha ospitato un evento (relativo ai problemi dell’iPhone 4 – n.d.t.), nell’ambito del quale si è tenuta una sessione di 45 minuti di domande e risposte con i giornalisti, sostenuta dal CEO di Apple, Steve Jobs, che ha interrotto la sua vacanza alle isole Hawaii per condurre l’evento.
Il video dell’evento è disponibile qui.
Durante la conversazione con i giornalisti, Jobs ha condiviso alcune interessanti osservazioni ed una serie di aneddoti riguardanti Apple, le relazioni con i clienti nonché, ovviamente, la questione relativa alle problematiche evidenziate dall’iPhone 4. Ecco quindi, condensate in poche righe ed editate per una maggiore chiarezza, alcune delle osservazioni di Jobs.

1. Risolvere problemi complessi
“Le idee migliori sono vincenti alla Apple. In questa compagnia abbiamo salutari dibatti su tutto. Dibattiamo su come allacciare le stringhe delle scarpe e anche su che grande coa sia. Apple è una società di ingegneria, noi pensiamo come ingegneri e come scienziati e riteniamo che questa sia la corretta via per risolvere problemi reali e complessi. Noi tentiamo di ottenere un grande design coniugato a grandi prestazioni. Se guardate ai nostri prodotti, vedrete che è quello che realizziamo. Noi lavoriamo duramente. Nei nostri parcheggi (alla Apple – n.d.t.) ci ci sono vetture a tutte le ore del giorno e abbiamo dipendenti che hanno delle brande nei loro uffici.
Lezione 1: I problemi complessi si risolvono lavorando duramente e senza scendere a compromessi.

2. Il software
Quando qualcuno possiede una tecnologia primaria e voi vi limitate ad utilizzarla, chi la possiede avrà comunque un vantaggio su di voi.
Nel mercato dei computer, abbiamo realizzato da subito che non era necessario produrre processori e dischi rigidi. Ci siamo invece resi conto che la cosa più importante era il software.
Noi siamo piuttosto bravi a realizzare software per gli iPod, per i computer e per le reti ed a farli lavorare tutti insieme. Nello stesso ambito nel quale Palm è stata un precursore, anche noi abbiamo capito che il software è la tecnologia primaria per il mercato della telefonia. Noi abbiamo portato il software nel mercato della telefonia in una maniera che non era mai stata realizzata prima. Una delle cose che abbiamo ottenuto è stato di rendere il processo di upgrade del software di una semplicità molto superiore rispetto al passato. Noi siamo in grado di distribuire gli upgrade in maniera semplice ed efficace… e oggi tutti copiano Apple, ma noi siamo stati i primi a renderla un’operazione semplice e pratica.
Lezione 2: Siate coscienti di quali sono le vostre abilità primarie e utilizzatele quale chiave del vostro successo.

3. I clienti
Noi abbiamo cura di ciascun utente e non ci fermeremo sino a quando ogni nostro cliente non sarà soddisfatto. Quando amate i vostri clienti, niente deve essere lasciato al caso. Vi sono alcune cose che abbiamo appreso, al riguardo. La prima è quanto amiamo i nostri clienti e in che modo di prendiamo cura di loro. Quando abbiamo successo, i nostri clienti ci premiano rimanendo nostri clienti. Questo è quello che si ispira. Quando la gente ci critica, noi prendiamo la cosa in maniera personale. Quando un utente ha un problema, diviene un nostro problema.
Siamo rimasti stupefatti, arrabbiati ed imbarazzati da ciò che ha scritto Consumer Reports, e la ragione per la quale non abbiamo immediatamente replicato è stata perchè non ne sapevamo abbastanza.
Se avessimo realizzato questo evento una settimana e mezza addietro, non avremmo avuto disponibili nemmeno la metà dei dati di cui invece disponiamo oggi.
Noi ci prendiamo cura dei nostri clienti. Noi li apprezziamo e non diamo per scontato che rimangano tali.
Io ricevo molti messaggi di posta elettronica e il mio indirizzo (di posta elettronica) è pubblico. Non posso rispondere personalmente a tutti i messaggi che ricevo, ma rispondo ai più significativi perchè provengono dai nostri clienti e io voglio comunicare con loro.
Lezione 3: Qualunque sia il vostro business, si tratta, come è sempre stato e come sempre sarà, della soddisfazione dei vostri clienti.

4. Gli investitori
Ci sono dei clienti che sono soddisfatti e ci sono dei clienti che non sono soddisfatti e io mi scuso con questi ultimi e cercheremo di ottenere anche la loro soddisfazione.
Noi vogliamo avere degli investitori che restino con noi nel lungo termine, anche per le peculiari caratteristiche della compagnia, non vogliamo investitori che leggono una notizia online e comprano qualche azione.
(questa è stata la risposta a chi gli chiedeva se voleva scusarsi con gli azionisti, in relazione alla perdita di denaro derivante dall’oscillazione in negativo delle azioni Apple, in conseguenza delle polemiche sull’iPhone 4).
Lezione 4: Prestare attenzione alle sole questioni a breve termine (e a chi pensa solo a breve termine), comporta che sarete rilevanti solo per un altrettanto breve periodo di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *