Prendi il demone per le corna

Lo svedese Peter Borg è lo sviluppatore di Smultron, Hallon e Lingon. Proprio quest’ultimo è l’oggetto della segnalazione di un anno fa di motoko e della recente ripresa di airliquid nel nostro forum.
Lingon permette di gestire con maggior semplicità i launchd daemon e tutti gli elementi di avvio di Mac OS X attraverso un’evoluta interfaccia grafica sfruttando le potenti funzioni di task scheduling del nostro Sistema Operativo.
La modifica dei file di configurazione che partono all’avvio offre numerose possibilità, come programmare l’orario degli script di manutenzione, ma soprattutto permette di aggiungere, modificare o eliminare definitivamente il lancio di processi indesiderati causato da applicazioni installate in un secondo momento sul proprio Mac.
Lingon offre due modalità diverse di editing per compilare e attivare/disattivare i file di preferenze dei processi di avvio: una basilare dalle impostazioni più comuni e l’interfaccia semplificata, ed una “Expert Mode” dove è possibile intervenire attraverso l’editor di testi integrato. La caratteristica più interessante è comunque l’assistente di configurazione che permette di creare un proprio demone rispondendo a poche semplici domande.
Come tutte le utility avanzate, anche questa va usata con giudizio e consapevolezza per evitare seri problemi. Bisogna soprattutto porre particolare attenzione a non toccare gli essenziali elementi di Sistema che partono all’avvio, poiché da loro può dipendere la stabilità del Sistema stesso.
Sebbene l’applicazione sia ferma alla versione 2.1.1 dal dicembre del 2008 e lo sviluppo sia stato interrotto definitivamente (per volontà dello stesso Borg) a metà del 2009, l’applicazione è valida tutt’ora con l’ultima versione di Mac OS X. Tuttavia è confermato che non vi saranno futuri aggiornamenti e non verrà rinnovato il supporto.
Lingon è disponibile per il download a partire dalla pagina web del progetto su Sourceforge; è un progetto OpenSource ed è disponibile anche il codice sorgente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *