Piccolo è bello

Ieri mattina Apple ha annunciato a tutto il mondo il nuovo irresistibile iPod shuffle di terza generazione che pesa meno di 11 grammi, alto 4,5 cm, largo 1,8 e spesso appena 8 mm. Sembrava impossibile aspettarsi qualcosa di più bello del vecchio shuffle eppure, come da tradizione, Apple riesce a stupire tutti con i suoi nuovi prodotti. Questa volta l’evento non è stato anticipato da insistenti voci, anche se qualcosa è sfuggito comunque alla segretezza, ma per una volta l’effetto sorpresa non è stato guastato. Rientrare a casa e ritrovarsi una novità del genere in effetti mette anche buonumore.
Il nuovo iPod shuffle 3G non è solo bello, ma anche innovativo. Infatti la nuova funzione VoiceOver permette di sentire, a richiesta, una voce localizzata in 14 lingue (italiano, inglese, ceco, olandese, francese, tedesco, greco, giapponese, cinese, polacco, portoghese, spagnolo, svedese e turco) che annuncia le informazioni relative al titolo delle playlist (per la prima volta supportate dallo shuffle) e al brano in riproduzione. La capacità di memoria è stata portata a 4 GB, per contenere fino a 1000 brani.
Novità anche per gli auricolari, lo shuffle infatti è sprovvisto dei tasti di controllo (ha solo il tasto di spegnimento in eredità dal vecchio), che invece sono integrati sul cavo degli auricolari e tramite una semplice pressione è possibile accedere alle varie funzioni del player.
Questo però pregiudica l’utilizzo dell’iPod shuffle con cuffie comuni, senza telecomando sul cavo, poiché non sarebbe possibile avviare l’ascolto. Sicuramente non mancherà da parte dei produttori di accessori l’introduzione di nuove cuffie dedicate al piccolo gioiello di Apple. La batteria promette fino a 10 ore di riproduzione con una carica completa.
Il corpo in alluminio anodizzato è disponibile in due colori, nero e argento entrambi con clip cromata, il prezzo è fissato per 75 euro, include l’incisione al laser di un testo a piacere su due righe, e la sua spedizione (già a partire da ieri) è prevista per 5 giorni lavorativi.
È disponibile un filmato con sottotitoli in italiano per gustarvi le novità dello shuffle in attesa che il pacco vi arrivi a casa.
Per utilizzare il nuovo iPod shuffle di terza generazione è necessario un Mac (o un PC) con porta USB 2.0; Mac OS X 10.4.11 o successivi (oppure XP o Vista); e una connessione a Internet. Intanto è disponibile l’aggiornamento a iTunes 8.1, senza il quale il nuovo iPod shuffle non potrà funzionare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *