PDF leggeri, ma veramente leggeri

Loghi creati in Illustrator o file di disegno composti da poche linee ed elementi grafici vettoriali, se salvati in formato PDF dovrebbero normalmente pesare pochi KB, ma in realtà si dimostrano spesso sovradimensionati in confronto all’effettiva necessità.
Questi file potrebbero pesare anche quattro volte meno, ma al loro interno contengono elementi superflui, e per scoprirlo basta fare una prova. È sufficiente aprire il PDF di Adobe semplicemente con Anteprima di Apple e salvarlo con un nuovo nome per scoprire la differenza di spazio occupato sul disco al termine del salvataggio (sostanziale specialmente con in file piccoli).
Cosa è successo quindi? Cosa s’è perso per strada durante il salvataggio?
Gli sviluppatori di Panic Inc. (famosi anche per Desktastic, Transmit, Coda, Audion X e CandyBar) devono essersi posti la stessa questione, ed hanno scoperto che il file contiene informazioni superflue totalmente inutili, come campioni, modelli, metadati infiniti e immagini bitmap in anteprima, nonostante avessero espressamente disattivato tutte le opzioni supplementari nel salvataggio da Illustrator. Purgare questi file quindi è semplice, grazie al motore postscript di Mac OS X e al software Anteprima, ma per una quantità enorme di file PDF da ripulire hanno deciso di realizzare e presentare il nuovo tool gratuito ShrinkIt, che permette di risalvare in batch tutti i PDF trascinati nella finestra del programma.
ShrinkIt lavora al 100% senza perdita di dati, e senza alcuna compressione, eseguendo solo ed esclusivamente la rimozione di materiale superfluo; inoltre non rimpiazzerà il file originale, ma aggiungerà al nome il prefisso _org_ per una maggiore sicurezza.
Inutile dire che lo stesso accade per le immagini rasterizzate, quando salvate da Photoshop, ma in quel caso i metadati potrebbero servire, altrimenti si può ricorrere a DropJPG di cuoi riparleremo presto su iMaccanici.
Intanto il download di ShrinkIt si effettua gratuitamente dal sito dello sviluppatore, si installa con un semplice Drag and Drop e richiede Mac OS X 10.6 Snow Leopard.

4 commenti a “PDF leggeri, ma veramente leggeri”

    1. Grazie della risposta, ho provato di nuovo, per un attimo, 1/2 secondo vedo 2 file,poi mi scompare e mi rimane l’originale e dell’altro nessuna traccia. l’ho cercato anche con easy find ma niente. io per installarlo l’ho solo portato nella cartella applicazioni. forse non vede il file con quella estensione

  1. anch’io ho provato ma niente crea un file temporaneo con suffisso iniziale _org_ e poi nella migliore delle ipotesi lo salva ma la dimensione è sempre la medesima…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *