Nuovissimo Player "reale", per Mac e per tutti gli altri

È finalmente arrivato, molti utenti lo aspettavano con ansia da un anno (periodo in cui ha avuto inizio il beta testing) e tutte le promesse sembrano mantenute. Sviluppato da Real Networks, RealPlayer SP 12 è il player audio/video proposto rinnovato e ricco di nuove funzionalità. Tra le sue caratteristiche fondamentali c’è la possibilità che offre di scaricare video da siti Web e convertire i file multimediali in formati compatibili con le più diffuse (ma anche meno popolari) tecnologie di riproduzione, con tutta la famiglia di dispositivi Apple inclusa.
Ormai RealPlayer non è più un semplice lettore di file multimediali (compreso il proprietario .RM), ma grazie al browser media integrato, permette anche la navigazione e la fruizione di contenuti direttamente dalle pagine web, riuscendo a salvare su disco e convertire la maggior parte dei filmati.
RealPlayer supporta i seguenti formati: MP3, MPU, WAV, MPG, MPEG, MPV, MPS, M2V, M1V, MPE, MPA, AVI, MP4, M4E, WMA, WMv, WAX, ASX, ASF, WM, WMX, WVX, MOV, QT, ACC, M4A, M4P, MP2, MP1, MPGA, PLS, XPL, SSM, AU, AIF, AIFF, MID, MIDI, RMI, ACP, 3GP, AMR, AWB, 3G2, DIVX ed FLV. Garantito anche l’accesso ai principali canali internazionali di informazione, come CNN, BBC News, Euronews e Al Jazeera in diretta streaming 24 ore su 24. La compatibilità con iTunes permette di trasferire i video preferiti da migliaia di siti web direttamente nella libreria personale di iTunes in formato H.264.
Purtroppo in fase di conversione il programma non è velocissimo, anche perché viene sfruttato poco più di un solo core su qualsiasi tipo di conversione e qualche difetto di gioventù non manca. Per esempio in alcune configurazioni software specifiche, quando si utilizza il browser integrato per acquisire del materiale, nella finestra di RealPlayer Downloader (contenuto all’interno del pacchetto di RealPlayer), viene visualizzato il nome della pagina principale aperta in Safari, quando invece questo è chiuso non viene assegnato il nome al file, sostituito da con un “Senza titolo” generico, situazione questa assolutamente ininfluente per la bontà del nuovo software, visto che comunque il bug non influenza il corretto funzionamento del programma.
Le caratteristiche del nuovo RealPlayer SP includono: riproduzione e download di filmati in Flash; PerfectPlay e LivePause; nuova finestra Playlist; riproduzione di contenuti Windows Media; TurboPlay che elimina il buffering su collegamenti ad alta velocità per un avvio più veloce di clip e riproduzioni più fluida; RealVideo 9 con una compressione migliorata ed impareggiabile qualità ad ogni larghezza di banda (dalla banda stretta alla HDTV) con 5 canali RealAudio Surround.
Ma tutta questa grazia non ha un costo o un secondo fine? Come tutte le aziende nemmeno Real Networks vive di aria, ed ecco allora cosa viene sottilmente proposto per un migliore esperienza multimediale: RealPlayer SP Plus e TV in diretta SuperPass.
Con RealPlayer SP Plus vengono vendute le più avanzate e recenti funzionalità audio e video, mentre SuperPass rende possibile la visione in diretta i canali televisivi di informazione di numerosi paesi: gratuitamente per i primi 14 giorni e poi a 17,50 euro al mese.
RealPlayer SP (che include il pacchetto RealPlayer, RealPlayer Converter e RealPlayer Downloader) è disponibile gratuitamente per il download e per l’utilizzo sul sito ufficiale, in versione per Mac os x 10.4 (o successivi) e per Windows e Linux.

2 commenti a “Nuovissimo Player "reale", per Mac e per tutti gli altri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *