Nuovi iMac 24" e Mac mini

Apple a sorpresa anticipa le novità attese da tutti per il 12 settembre.

La casa di Cupertino, produttrice dei nostri Computer preferiti, ha lanciato da poco la nuova linea di iMac con schermi da 17″, 20″ e 24″, debuttano anche i processori Core2Duo di Intel, con frequenze da 1,83 GHz a 2,33 GHz. In Italia i prezzi partono da 999 euro per il 17″ 1,83GHz Combo, per arrivare a 1999 euro per il 24″ 2,16GHz, per avere invece il processore 2,33 GHz occorrono 250 euro in più.
Tutti i modelli presentano inoltre: webcam iSight integrata, tre porte USB 2.0, due porte FireWire 400 (il modello da 24″ include una porta FireWire 400 e una FireWire 800), connessione in rete wireless AirPort Extreme, Gigabit Ethernet, uscita video Mini-DVI, altoparlanti stereo e microfono integrati, nonché jack di uscita/ingresso audio digitale ottico.
“Date il benvenuto al nuovo iMac 24″, la più straordinaria esperienza all-in-one della storia”, dice la documentazione di Apple. Con un’area di visualizzazione superiore del 30% rispetto al modello 20″ e un’avanzata scheda grafica NVIDIA, è perfetto per guardare film e presentazioni a diapositive, lavorare con molteplici palette e finestre oppure, più semplicemente, per sbalordire i vostri amici.
Anche i Mac mini vengono aggiornati e presentano adesso soltanto processori in versione Core Duo, cambiano i prezzi che sono ora sensibilmente più bassi. Per il modello da 1,66 GHz Apple fissa un prezzo di listino di 619 euro. Il modello da 1,83 GHz costa 799 euro contro gli 879 euro del modello precedente.

Trovate i nuovi prodotti sullo STORE APPLE italiano.

—OraCle

3 commenti a “Nuovi iMac 24" e Mac mini”

  1. Sinceramente non riesco a capire la scelta di Apple, per quanto riguarda i
    processori… Perchè utilizzare Merom quando Conroe è già disponibile? Io avrei
    pensato a Conroe sui desktop e Merom sui portatili (visti i diversi consumi) Bah..
    cmq sono un grande passo in avanti a livello di architettura rispetto ai vecchi
    core duo! E gli Apple restano sempre i migliori personal computer, e direi che
    adesso sono anche a buon mercato!


    visita jemitho.com

    1. Serio:
      I due processori si differenziano, oltre che nelle prestazioni del bus di sistema,
      nei consumi (25 w. per i Merom contro i 55 w. per i Conroe). Forse calore e
      rumorosità sarebbero troppo per un iMac, che alla fine è poco più di un
      portatile… In fondo il Core2Duo non è tanto male, e poi una volta i processori
      non erano tutto, perché oggi dovrebbero esserlo?
      E adesso scherzo:
      Hei, ma se il processore G5 lo avevano messo nell’iMac, allora ci stava pure in
      un portatile? Maledetti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *