Nessuna distrazione. Solo testo. Pura creatività.

Scrivere può essere un’esperienza straordinaria, se fatta in maniera diversa dal solito. Sappiamo benissimo che basta poco per rendere comodo e rilassante il momento della battitura di un testo.
Gli ingredienti principali, possibilmente sono: una stanza acusticamente isolata, una luce ambiente molto soffusa e un sottofondo musicale appena percettibile magari di musica classica. A completare l’opera ci vorrebbe un software di videoscrittura amichevole, essenziale e privo di ogni fonte di distrazione. MOApp Software Manufactory ha nel suo catalogo un software estremamente comodo e per certi versi insostituibile: myTexts; per chi davvero ama scrivere è un programma da provare.
Attualmente giunto alla versione 5.0 (seguito da una “pezza” alla versione 5.0.1) myTexts aiuta ad ottenere, con meno distrazioni, il significato massimo delle proprie parole, aumentando in maniera naturale la concentrazione dell’utente.
Non c’è bisogno nemmeno di salvare i testi, che verranno conservati e salvati in background nella Libreria del pannello laterale a portata di click, con la possibilità di organizzare i manoscritti in cartelle intelligenti ed assegnare bandierine e Tag supportati dalla ricerca in Spotlight. Se si vuole è possibile creare una copia di backup ad ogni avvio per avere la possibilità di andare sempre indietro nel tempo e annullare le ultime modifiche. Non manca un pannello per le Note ed uno per le Statistiche, dove vengono conteggiate e riportate le parole usate nei brani battuti.
myTexts 5 è un aggiornamento importante per l’applicazione, che diventa il compagno ideale per il nuovo iPad, guadagnando la condivisione dei file con la versione iPad; una nuova barra laterale e una GUI semplificata; inoltre una migliorata sincronizzazione con Dropbox, un miglioramento di Anteprima, statistiche migliori e la localizzazione in tedesco. Il programma legge e scrive i testi nei formati di file più diffusi come txt, rft, doc, docx, html, schreiben, odt e xml. Il software, localizzato solo in inglese e tedesco, è disponibile per il download in versione Trial (con la limitazione a tre documenti) e costa 14 euro in versione Mac OS X (da 10.4 a 10.6). Sull’App Store è disponibile la versione iPad ad appena 2,39 euro, niente male per un editor così completo e comodo!
Nota: La versione 5.1 (rilasciata il 5 giugno) risolve un bug con le cartelle Smart, definito “stupido” dallo sviluppatore, ed alcuni difetti grafici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *