Nascondere documenti sensibili sul Mac

È possibile nascondere i file sul Mac senza lasciare alcuna traccia di essi? MacHider è un software per Mac OS X (10.5 o superiore) che si propone proprio questo: promette (e permette) di mettere al riparo da occhi indiscreti le informazioni riservate presenti sul Mac. In poche parole offre l’invisibilità dei file tramite un semplice bottoncino e questi file saranno davvero introvabili; cioè anche se venisse abilitata la visibilità dei files, i file protetti da MacHider non sarebbero disponibili. Insomma questi file spariscono davvero per qualunque software di ricerca e per qualsiasi occhio esperto. Ma allora cosa succederebbe se dovesse presentarsi qualche problema sul programma? Chiunque non conosca il suo segreto potrebbe trovarsi in seria difficoltà se in futuro MacHider, per esempio, dovesse rifiutare di aprirsi correttamente. Ma abbiamo studiato l’astuto software, che utilizza un abile trucco per nascondere i file così bene, in realtà non li rende invisibili, semplicemente li sposta in una cartella invisibile sul Desktop (.SYS_INDEX) rinominandoli addirittura, per farne perdere le tracce a Spotlight e soci (semplicemente inverte le lettere del nome del file). Certo svelando il trucco MacHider potrebbe perdere gran parte del suo valore, ma se consideriamo che per un numero massimo di 3 documenti è gratuito, allora possiamo comunque usarlo a livello superficiale senza recriminare la spesa affrettata.
La nuova versione 1.0 rilasciata ieri per Mac con processori PPC/Intel risolve numerosi Bug relativi alla sua integrazione con il Finder e con Mac OS X in generale. MacHider si scarica dalle pagine del sito dello sviluppatore MacPaw, è possibile usarlo gratuitamente in modalità Demo (con le limitazioni dei tre file) oppure pagare la licenza di 19,95 dollari. Attualmente è in corso la promozione che prevede CleanMyMac a vita (50 dollari) con MacHider gratuito in bundle.

Un commento a “Nascondere documenti sensibili sul Mac”

  1. l’ho provato e purtroppo la cartella .SYS_INDEX è prefettamente visibile anche con Finder, mi domando che livello di protezione possa essere questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *