Nasce iPhone, ma non è Apple!

Cisco Systems e la sua divisione Linksys hanno attirato l’attenzione e creato molto rumore all’annuncio dell’introduzione di una nuova famiglia di dispositivi VoIP con un nome che sino ad ora era associato esclusivamente ad Apple, “iPhone”.
Infatti, sino ad ora, analisti e media avevano riportato che Apple stava lanciando una linea di iPod cellulari, in grado non solo di funzionare come player di musica MP3, ma anche di funzionare come avanzati telefoni cellulari. Si era detto di una serie di documentazioni presentate da Apple per la registrazione del marchio ed inoltre la creazione di un dominio registrato come iPhone.org.
Pare però che Cisco pretenda di essere titolare del marchio iPhone da oltre 10 anni e che intende ora usare il nome, come parte della sua strategia nella diffusione della comunicazione in rete nelle case.
Nei dispositivi iPhone Cisco sono integrate feature come in Skype e Yahoo! Messenger with Voice, per aiutare la presenza real-time che permette ad amici e parenti di vedersi online e di ricevere chiamate.
Questi sono i sette modelli iPhone introdotti da Cisco: iPhone Cordless Internet Telephony Kit (79,99 dollari), iPhone Dual-Mode Internet Telephony Kit (99,99 dollari), iPhone Dual-Mode Cordless Phone for Yahoo! Messenger with Voice (99.99 dollari), iPhone Dual-Mode Internet Telephony Kit per Skype (179,99 dollari), iPhone Wireless-G IP Phone (219,99 dollari), iPhone Wireless-G Phone perr Skype (199,99 dollari) e iPhone Wireless-G IP Phone (369,99 dollari).
Ecco la pagina dell’iPhone in questione.

Fonte: MacSecrets/AppleInsider

Un commento a “Nasce iPhone, ma non è Apple!”

  1. A differenza di quanto letto su alcuni siti (italiani e non) iPhone potrebbe
    essere ancora il nome utilizzato da Apple per un eventuale apparecchio
    mobile.
    Il giornalista Russell Shaw di ZDNet ha messo in evidenza che: Dei quattro
    marchi attivi registrati con il nome di “iPhone” presso l’US Patent and
    Trademark Office, solo quello con il numero di serie 75076573, è stato
    assegnato alla Linksys. I rimanenti marchi sono posseduti da altre società e
    non sono in contestazione con due di essi (78581563 e 78590673) che
    hanno visto un rifiuto iniziale dall’ufficio ed un terzo della Ocean Telecom
    (77007808) che rimane ancora da definire.
    Il brevetto Cisco copre solo “comunicazione telefonica integrata con network
    di informazione globale computerizzata”.

    È quindi molto probabile che, in considerazione delle diversificazioni dei
    brevetti sul nome “iPhone” e la limitazione descrittiva del suo trademark,
    Cisco non intenda porre l’impedimento ad Apple che possa utilizzare il nome
    “iPhone” per il suo chiaccherato music phone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *