Il successore che verrà

I più importanti siti di rumors, hanno ricevuto il listino dei prossimi Mac Pro, successori dei PowerMac G5.

Questa, tabella ovviamente tutta da confermare, riassumerebbe le caratteristiche delle prossime macchine targate Apple, dotate, sempre secondo questo listino, di processori Intel Xeon “Woodcrest”, schede video Ati X1600/X1800 e prezzi che partono dai 1.799 dollari per il modello con singolo DualCore ai 3.299 dollari per il doppio processore DualCore.
Secondo Think Secret, inoltre, i prossimi Mac Pro subiranno un vero restyling estetico, mentre AppleInsider sostiene che il case attuale è già in grado di ospitare la scheda logica dei nuovi Mac, al limite sarà inserito un alloggio per un masterizzatore aggiuntivo, per permettere, a chi vuole, di utilizzare i nuovi costosi standard DVD, scegliendo tra Blu-ray e HD-DVD.
I tempi sono maturi per mandare in pensione definitivamente il PowerPC G5 o l’IBM ha ancora qualcosa da darci?
E gli Xserve, anch’essi verranno aggiornati?
Probabilmente già lo sapremo al ritorno dalle vacanze estive.

—OraCle

14 commenti a “Il successore che verrà”

  1. Oggi ho compresso un filmato da 1 ora con il Quad alla massima qualita
    di Toast, da 13GB in 4GB.
    Tempo necessario 28 minuti.
    Quale Intel potrà mai farlo?

    1. QUale intel??? TUTTI gli intel!!! Non capisco perchè ci si ostina a mitizzare il ppc, che è un processore da favola per carità, ma che non è certo “il massimo” la tecnologia si evolve e l’architettura intel ha già dato dimostrazione di saper fare meglio dei g5 nelle macchine consumer, e lo farà anche sui mac di fascia pro!


      visita jemitho.com

      1. Vincenzo, quando un Intel impiegherà meno di 25 minuti a convertire un .DV da
        un’ora, pari a 13 GB in una cartella VTS da 4GB, allora ne riparleremo.
        Ah, il PPC non viene aggiornato da un paio d’anni, figuriamoci se lo avessero
        aggiornato, potremmo avere un QUAD con processori IBM da 3,2 GHZ!

        1. Mi spiegate che senso ha mettere a confronto un quad con un Intel? E’ come far
          correre una cinquecento contro una Porsche!! Ci credo 28 minuti, con quattro
          nuclei di calcolo!!! Ma avete mai fatto delle prove oneste qui sopra? Quando
          arriveranno i Mac Pro, i PowerMac G5 verranno stracciati proprio perché è
          tecnologia vecchia. Volevi un g5 da 3.2 Ghz? Bè, se metti il case nel congelatore
          forse ce la fai a raffreddarlo. E’ inutile che chiudete gli occhi davanti alla realtà,
          alla IBM si erano rotti di continuare la produzione di processori per Mac. La Apple
          cosa avrebbe dovuto fare? Continuare a montare G4 sui portatili oppure inserire
          un congelatore dentro gli iMac e PowerMac G5? I PPC erano grandi processori, e
          ve lo posso assicurare dato che uso Apple dal 1990. ERANO, appunto. E’ inutile
          piangerci sopra, ormai sono morti. Non capisco inoltre un’altra cosa: ma a voi
          perché vi interessa cosi tanto il processore del vostro mac? Io amo il mac per
          quello che è, non per come è fatto. Mac OS X è sempre Mac OS X sia se gira su
          PPC sia se gira su Intel, la cosa bella della piattaforma è l’integrazione dei
          componenti con il sistema operativo, non il tipo di componenti che ci sono
          all’interno. Fin tanto che il mio mac sarà cosi, continuerò ad usarlo.

          Fatevene una ragione e non continuate a denigrare i nuovi mac a favore di
          “ricordi” passati.

          1. Caro amico, è ovvio che non abbiamo mai confrontato un Quad con un Intel,
            ho solo detto che ad oggi le prestazioni di un PPC non sono ancora state
            battute, ne a parità di numero di core e velocità di clock, ne in termine di
            prestazioni assolute. E ricordiamo che da sempre, nella storia informatica, i
            processori RISC sono migliori rispetto ai CISC, ed ora non sarà certo Steve Jobs
            a cambiare le regole, ma al massimo solo le abitudini di noi MacUser, che
            continueremo sempre a sperare nelle sue scelte tecnologiche, o meglio ancora
            di marketing.

          2. Ad oggi le prestazioni di un PPC sono state battute eccome, basta vedere i
            benchmark tra un iMac Intel e un iMac G5 su applicazioni native. Non è vero che
            i processori RISC sono meglio dei CISC, o per lo meno non è cosi generico il
            discorso. I processori RISC a parità di clock con i CISC sono più veloci perché
            gestiscono il flusso di dati più rapidamente, dato che hanno una lettura dei dati
            più “primitiva” (in termini di programmazione) che li fa lavorare di meno. In ogni
            caso, dopo il keynote di due giorni fa, finalmente si possono fare delle vere
            comparazioni. Ora staremo a vedere se è più veloce un quad core PPC G5 o un
            Intel Xeon Quad 2.66, naturalmente su applicazioni Universal.

            Ti ripeto, i G5 erano anni avanti, infatti sono durati per quasi due anni senza
            alcun aggiornamento, ma ormai è ora di fare spazio a nuove tecnologie.

            Ciao e scusa per la mezza sfuriata del mio post precedente, è solo che non è la
            prima volta che leggo che un quad G5 è più veloce di un iMac Intel, e
            sinceramente non mi pare proprio il caso di fare queste comparazioni (dopotutto,
            il quad G5 è più veloce anche di un iMac G5 :-))

            P.s.: hai visto che figata Leopard?? Adoro la Time Machine. BUONE VACANZE

          3. Appena potrò mettere le mani su un MacPro 2,66 faro un confronto con un
            vecchio Quad. Dubito che gli Xeon siano superiori ai PPC, specialmente sulla
            codifica video. Comunque oramai la retrocessione è avvenuta, meglio così,
            almeno potremo confrontarci ad armi pari con i Win/PC e dimostrare la
            superiorità del Mac OSX, l’unica vera differenza!

          4. Retrocessione? Ma dici davvero?
            Hai provato a dare un’occhiata a qualche benchmark dell’iMac Core Duo contro un
            iMac G5, soprattutto nel campo video? Prova a guardare qui:
            http://www.barefeats.com/imcd.html

            e questo è solo l’inizio. Immagina dove possono arrivare i Quad Xeon.

            Se per te questa si chiama retrocessione…

          5. Guarda red, sei molto simpatico, nonostante il 666, ma io purtroppo non mi
            fido molto di quello che si dice in rete, noi facciamo le nostre prove.
            Da tempo eravamo convinti che solo gli Xeon potevano sostituire i G5, infatti
            quando la Apple disse che i COREDUO erano meglio dei G5 non ci abbiamo
            mai creduto, e le nostre prove ci hanno dato ragione.
            Ora non ci resta che confrontare gli Xeon con un vecchio Quad, anche se i
            nuovi hanno altri vantaggi, Sata2, Bus di Sistema, ecc ecc….
            Tu puoi credere a tutti i Bench che girano in rete, i credo solo a quello
            che vedo, e quello che ho visto è che fino a prima degli Xeon nessun
            MacIntel era neanche minimamente vicino ad un G5 pari clock e core (PARLO
            DI COMPRESSIONE VIDEO, LA MANCANZA DI ALTIVEC SI FA SENTIRE).
            Mi fa davvero piacere leggere le tue critiche, ma non capisco perché non mi
            credi!

          6. Io non è che non ti voglio credere, è solo che se tre siti famosi (nel caso specifico
            Arstechnica, Barefeats e MacWorld) dicono nei loro test che gli iMac Intel Core
            Duo sono più veloci degli iMac G5, non vedo perché tutti e tre dovrebbero
            sbagliare. Se poi per le prove che avete fatto voi avete messo in competizione
            l’iMac Intel Core Duo con un PowerMac G5 2 Ghz, allora è un’altra storia:
            l’architettura interna dei PowerMac è profondamente diversa (rispetto agli iMac
            Intel CD), e quindi non la si può considerare una prova “alla pari”, considerato
            anche la differenza di prezzo (il G5 dual 2 Ghz costava 2079 euro senza monitor
            contro i 1799 dell’iMac 20”, monitor incluso…). Inoltre c’è anche da dire che tu
            sei una di quelle persone che non ha visto di buon occhio la transizione ad Intel,
            quindi potresti essere un pò “di parte” (sia chiaro, non è un’accusa, solo un
            commento).

            Per concludere, aggiungo un’altra serie di test fatta da MacWorld, guarda le
            velocità su iMovie:
            http://www.macworld.com/2006/01/features/imaclabtest1/index.php

            Il processore, da solo, non determina la “potenza” di un computer, quindi una
            prova corretta la si deve fare con macchine simili, non solo con processori simili.

          7. I siti che vengono "pagati" con degli sponsor, per effettuare operazioni di
            marketing per la Apple, scrivono tutto e un po’ di più per favorire le scelte
            della stessa. Noi abbiamo confrontato un doppio 1,8 con tutti i coreDuo e i
            risultati sono quelli che sono.
            Bisognerebbe poter risalire alle fatture dei pagamenti con le quali la Apple
            indirizza le opinioni sui tre siti in questione.
            Con gli Xeon il discorso cambia, anche perché iMaccanici hanno sempre
            sostenuto che solo gli Xeon avrebbero potuto essere l’alternativa Intel agli
            IBM.
            Quindi affrontiamo questa nuova era Intel con il miglior stato d’animo
            possibile.
            Senza rancore, ma i Risc sono da sempre superiori ai Cisc.

          8. I siti che vengono “pagati”? Quindi mi staresti dicendo che tre siti che da
            sempre pubblicano recensioni hardware e che da sempre sono il punto di
            riferimento per tutti coloro che vogliono vedere le VERE differenze tra Computer
            vengano pagati da Apple e dicano che gli iMac Intel CD sono più veloci degli iMac
            G5 solo per farli vendere… Non ti è venuto in mente che magari, se qualcuno
            avesse fatto una contro prova delle loro prove “falsificate”, sarebbe successo un
            bel casino? Oppure magari è la vostra di prova che non sta molto in piedi,
            considerato che avete messo a confronto un iMac con un PowerMac
            Biprocessore? La Apple non ha mai detto che gli iMac Intel sono più veloci dei
            PowerMac, ha detto che sono più veloci degli iMac G5. Se davvero avessero
            voluto far competere l’iMac con il PowerMac, non credi che questi ultimi li
            avrebbero tolti dal commercio a Gennaio 2006?? Invece di infierire su siti che
            fanno prove da una vita, cercate di essere un pò più onesti con voi stessi e con
            chi segue questo sito.

            Un’ultima cosa: riguardo i nuovi Mac Pro, evitate di metterli in competizione con
            le stazioni Silicon Graphics, potrebbero uscirne molto male…

  2. Caro 666, adesso è tutto chiaro, c’è stato un piccolo fraintendimento!
    Noi abbiamo semplicemente confrontato i processori, non le macchine nuove
    con le vecchie!
    Questi siti ci vogliono far credere che qualsiasi Intel è superiore a tutti i PPC G5!
    E ciò non è vero!
    Noi abbiamo solo affermato che un Doppio G5 non può essere mai battuto da
    un CoreDuo, tutto qui!
    È ovvio che un CoreDuo è più veloce di un Singolo G5, ma contro un DualCore
    G5 le prende di santa ragione, soprattutto sul video.
    Tutto qui, chi afferma il contrario o è incompetente o in malafede.

    1. Avevo intuito il confronto che avevate fatto, quello che cerco di far capire è che
      questo tipo di confronto è sbagliato.

      Alla Apple non avevano alcuna intenzione di far credere alla gente che gli Intel
      Core Duo sono più veloci dei G5 in senso assoluto, altrimenti li avrebbero
      integrati anche nei Mac Pro. Il loro scopo era quello di coprire il gap che si era
      creato, per via dei PPC, sui portatili e sui desktop “compatti”, e ci sono riusciti in
      pieno. Il confronto “diretto” che voi avete fatto è una cosa estremamente
      sbagliata, perché l’iMac e il Power Mac (ora Mac Pro), sono destinati a due
      categorie di utenti ben diversificate: il primo è destinato per chi vuole un mac
      per farci un pò di tutto, dal gioco al filmatino con la famiglia o qualcosa in più, il
      secondo è destinato a chi cerca potenza pura a tutti gli effetti e per lavori
      strettamente professionali (e si nota anche dal prezzo).

      Nei siti che ti ho elencato nessuno ha mai detto che l’iMac Intel è più veloce di
      un PowerMac, bensì del “vecchio” iMac G5. Dopotutto, lo scopo della Apple era
      proprio questo.

      La cosa che a me fa molta rabbia invece, è sentire persone che dicono che il loro
      PowerMac G5 Quad è 6000 volte più veloce di un iMac Intel… E CI CREDO!!!
      Con un costo quasi doppio (monitor escluso ovviamente) rispetto ad un iMac, mi
      preoccuperei davvero se non lo fosse…

      Questa transizione, purtroppo, ha portato troppa gente a ragionare in questa
      maniera, e non c’è nulla di più sbagliato di questo (tranne quella di voler
      semplicemente far vedere che il processore PPC non è ancora “defunto”, ma
      tanto un G5 quad non sarebbe mai entrato nel case di un iMac).

      Un’altra cosa che mi dà molta rabbia sono state le reazioni di molti “PPCisti”
      convinti rispetto ai nuovi Xeon: non appena sono usciti i test sui Mac Pro che
      hanno fatto vedere che gli Xeon sono più veloci del G5 Quad, tutti si sono
      innamorati degli Xeon… Perché questa reazione? Dove è finito il vostro amore
      sconfinato dei G5? Cosa vi aspettavate, che i Mac Pro fossero più lenti? Se fosse
      stato così, non sarebbe stato un “aggiornamento”.

      Concludendo, e stavolta davvero, se per te questa è una retrocessione non sarò
      certo io a farti cambiare idea, ma se per te “retrocessione” significa macchine
      migliori e più performanti (mantenendosi naturalmente sulla stessa categoria di
      modelli), allora non riesco a capire cosa possa significare “avanzamento”.

      Mi ha fatto molto piacere dibattere con te. Ciao!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *