Il social-navigatore

Oggi ho scaricato questa App dallo Store: si chiama Waze e si presenta sotto forma di un’accattivante automobila-nuvoletta.
Ma cos’è? Assolutamente GRATUITO, è l’incrocio tra un social-network ed un navigatore satellitare per auto. Non dispone, infatti, di mappe, ma le “crea” man mano che gli utenti percorrono le strade di loro interesse e le modificano su internet, dando loro un nome o raccordandole, magari in punti in cui il navigatore ha perso il segnale.
Forse il sistema è un po’ macchinoso e comporta, soprattutto adesso che il programma è distribuito in Italia solo da pochi giorni, che per gran parte del viaggio voi vediate sullo schermo dell’iPhone solo l’iconcina raffigurante la vostra auto e la “scia” che lascia.
Eh, già: perchè da quel poco che ho capito dal tutorial in inglese, mi è sembrato di dedurre che la strada viene “comunicata” agli altri utenti (e quindi comincia ad essere visualizzata) solo dopo che almeno due utenti vi siano passati sopra: per il resto, voi siete un po’ come il Magellano della situazione (quindi, per ora non può essere usato in senso tradizionale: vale a dire,per raggiungere posti o località che ci siano assolutamente ignoti).
Al momento, la città “tracciata” più a sud è Firenze (ma sono indicate sul sito del progetto: waze.com), ma più si è, meglio è.
La parte bella della App, però, sta nel fatto che ogni utente può segnalare agli altri autovelox, incidenti, traffico o anche solo chattare o farsi trovare, deviazioni, anche con foto…
…insomma, diciamo che è un modo un po’ più attivo di usare un navigatore, con il gusto speziato della scoperta ed il sapore dolce dell’assoluta gratuità.

Un commento a “Il social-navigatore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *