Il backup del Mac, facile e sicuro

L’importante politica del backup dei dati comincia lentamente ad espandersi tra gli utenti Mac di ogni livello, nonostante la svogliatezza di molti ed i tempi richiesti per tale pratica. Parte del merito è anche di Time Machine di Apple, uno strumento importante, invisibile e sofisticato, forse troppo sofisticato e per questo a volte fragile. Non è una situazione rara infatti trovarsi di fronte alla corruzione del database ed alla difficoltà di recuperare i dati stipati sul disco di Time Machine tramite un ripristino assistito.
Inoltre non tutti gli utenti hanno potuto (o voluto) aggiornare i loro vecchi Mac alle ultime versioni di Mac OS X per cui rimane una buona porzione di computer Apple ancora “scoperta” dalla protezione garantita da una sana e periodica copia dei file. Esistono diversi software per eseguire la copia programmata dei file, ma uno su tutti si distingue per semplicità e sicurezza.
iBackup, prodotto dalla svizzera Grapefruit, è una buona applicazione per fare le copie pianificate dei dati importanti, si può programmare l’esecuzione o avviare il backup manualmente. Permette di eseguire copie di sicurezza di dati, configurazioni, profili e molto altro tramite l’uso di una interfaccia grafica estremamente semplice; permette anche di connettersi ai server (via AFP o SMB) e di programmare i backup secondo le proprie esigenze. Da molti è considerata una buona alternativa o un software da affiancare a Time Machine.
La più grande caratteristica di iBackup è la capacità di salvare le impostazioni di sistema, ad esempio Preferenze di Sistema, Mail, iPhoto, iTunes, ma anche le quelle di applicazioni di terze parti, offrendo la disponibilità di oltre 250 plug-in per salvare e ripristinare impostazioni e dati con dei punti di ripristino precedenti nel tempo.
L’applicazione, aggiornata ieri alla versione 7.0, introduce numerose novità e migliorie, ma risolve anche un paio di bug meno rilevanti.
Il nuovo iBackup 7.0 è disponibile per il download dal sito del produttore, è gratuito (non per le aziende) ed i requisiti minimi di Sistema sono relativi a Mac OS X 10.3.9, 10.4, 10.5, 10.6 o successivi.

2 commenti a “Il backup del Mac, facile e sicuro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *