I nostri software preferiti

Grazie ad uno spunto lanciato da Macworld, nella persona di Francesco Pignatelli, abbiamo raccolto in MacList i migliori shareware/freeware/utility, a nostro avviso irrinunciabili.
Si tratta principalmente di applicazioni di uso abituale, che non abbiamo elencato in ordine di importanza, ma in ordine alfabetico, visto e considerato che allo stato attuale è impossibile stilare una classifica qualitativa, poiché si tratta in tutti i casi di programmi utili ed eccezionali, spesso insostituibili. Non si tratta dei migliori software per il Mac in assoluto, ma sicuramente di quelli più usati, almeno da iMaccanici & Friends.
…Segue

01) Adium X, per chi è costretto ad usare MSN per contatti PC, è molto pratico, ha una bella interfaccia e permette diverse personalizzazioni. È libero da tutti i fronzoli di MSN, quindi è veloce. Non permette però la chat video.

02) Alarm Clock, ottimo come sveglia. È perfetto per risvegliarsi con la voce della Callas. È direttamente connesso alla libreria di iTunes, ha dei suoni standard integrati, permette di risvegliare il Mac dallo Stop per avviare la sveglia, permette il “dolce risveglio” (con filtro Fade-In), permette di ritardare la sveglia con l’Apple Remote, e tanto altro.

03) Appzapper, ideale per rimuovere ogni traccia dei software inutilizzati dal sistema operativo, eliminando tutti i file di configurazione disseminati in giro. L’ultima versione permette di monitorare tutti i plug-in installati nei vari programmi e i vari widget presenti in Dashboard.

04) Aqua Data Studio, ottimo front-end per la connessione ai dataBase come Oracle – MySql – PostGresQL e tanti altri.

05) Audacity, programma gratuito per il campionamento audio, mix, modulazione e altro ancora.

06) BBedit, prodotto da Bare Bones Software, è uno dei migliori e popolari editor di testi per Mac OS, ed anche un ottimo editor Html orientato al codice, sfruttando splendidamente le caratteristiche del sistema operativo Mac OS ed integrando l’ottimo supporto ad AppleScript.

07) Bookpedia, permette di gestire in maniera completa un indice di tutti i libri che si possiedono, e permette di controllare i prestiti, esportare la lista sia sul web (creando una pagina automatica e funzionale) che su testo che su iPod, permette di cercare sul web il libro leggendo automaticamente il codice a barre tramite iSight, e molto altro ancora.

08) CDFinder, per archiviare file in maniera corretta (nel mondo dell’informatica è sempre stata una priorità). Questo software permette di gestire tutto il materiale archiviato su diversi supporti: Floppy, Zip, Cd, DVD ecc creando un archivio indicizzato per le ricerche veloci.

09) Comic Book Lover, supporta tanti tipi di file per la lettura degli e-book su Mac

10) Cyberduck, programma helvetico per le connessioni FTP/SFTP, compatibile con tutte le più avanzate tecnologie, è localizzato in almeno 23 lingue, compreso l’italiano.

11) Eclipse SDK, potente IDE per la gestione di progetti in Java

12) Fetch e X-Chat Aqua, per accedere in maniera rapida ai server ftp ed al protocollo Mirc

13) FFmpegX, il coltellino svizzero per l’encoding video e audio. Gestisce un numero elevato di formati e di conversioni, permette un controllo preciso sulla qualità del file che viene convertito nonché consente l’aggiunta di sottotitoli e la normalizzazione dell’audio. Presenta inoltre una serie di strumenti per riparare file in formato divx corrotti e manipolare, dividendo e componendo, stream audio e stream video.

14) FontAgent Pro, un gestore di Fonts che lavora in modo estremamente pratico e intelligente, una volta caricati i font aggiuntivi è possibile aprire tutti i vecchi documenti coinvolgendo una quantità di font che anche il più stabile dei Sistemi Operativi e una grande quantità di RAM non sopporterebbero.

15) Google Earth, permette di avere un mappamondo virtuale composto da foto satellitari della terra con innumerevoli opzioni a disposizione. Utile per informarsi sulla località di destinazione, o semplicemente per esplorare il mondo dall’alto, è eccezionale.

16) Graphic Converter, l’unica applicazione che riesce ad aprire files corrotti (o con creatore o estensione errata) dove software più blasonati o integrati, come Photoshop e Anteprima, falliscono.

17) iEatBrainz permette di includere senza fatica nella libreria di iTunes tutte le informazioni dei brani che digitalizzato dal vinile, o gli MP3 con i Tag incompleti.

18) iMsafe, ottimo freeware, eternamente in beta, per gestione backup dei dati: manuali o programmati; in locale oppure in rete.

19) iView media pro, (adesso diventato Expression Media nella nuova versione venduta da Microsoft) per la catalogazione delle immagini, ma anche font, PDF e documenti grafici in genere, ed ha a corredo un pacchetto di funzioni per l’esportazione dei cataloghi in html, in elenco di testo, in miniature e in filmati, supportando l’anteprima ormai di (quasi) tutti i tipi di file.

20) iResize, semplice ed essenziale programma per ridurre in scala le immagini JPG adattandole ed ottimizzandole per il web.

21) Linotype FontExplorer X, ottimo gestore di font per Mac, con un interfaccia in perfetto stile Maclike che riprende la filosofia d’uso di iTunes; molto interessante lo Store integrato per acquistare font. Da non sottovalutare la sua gratuità.

22) MacFreePOPs, comodo a che cambia quotidianamente postazioni di lavoro poiché permette di consulare la casella di posta qualunque sia il gestore di Internet, inoltre è realizzato da uno sviluppatore italiano rendendo l’utilizzo ancor più gratificante.

23) MacTheRipper, l’ultimo software ancora funzionante per farsi il backup dei film DVD regolarmente acquistati, rimuovendo il controllo delle regioni e la protezione Macrovision, nonchè la più recente Arcoos di Sony. La sua grandezza è comprovata dal fatto che tutt’ora è perseguitato dalle major a causa del “presunto” uso illecito che molti utenti ne avrebbero fatto.

24) Mactracker, freeware aggiornatissimo, che riporta la descrizione di ogni Macintosh che mai sia stato realizzato, compresi i cloni, i Sistemi Operativi e quant’altro mai prodotto dalla Apple. Ha un motore di ricerca interno che permette in un attimo di esplorare il database, attraverso un commento sul modello, la
categoria o la data di inizio produzione.

25) MP3 Trimmer, l’applicazione che gestisce in maniera pulita ed efficiente l’editing dei file in formato MP3, consentendo di unire e dividere file con la precisione in decimi di secondo, di aggiungere fade-in/fade-out e di aumentare o normalizzare il livello dell’audio di un file MP3.

26) MPEG Streamclip, imbattibile per estrarre da un DVD i contenuti ed esportarli velocemente in altri formati, purtroppo necessita del componente Apple MPEG-2 Playback Component a pagamento.

27) NeoOffice, una versione particolare di OpenOffice.org, una suite che si avvicina molto a quella di Microsoft, ma completamente gratuita: presenta un modulo per la scrittura, un foglio di calcolo, un modulo per le presentazioni, per il disegno e per i database. Differisce da OpenOffice.org per una installazione molto semplificata e per un’integrazione completa con Mac OS X; ha come unica pecca la “pesantezza” dell’interfaccia grafica su macchine un po’ datate.

28) Onyx, la più aggiornata utility gratuita per personalizzare le preferenze più recondite e anticipare gli script di mantenimento periodici di Mac OS X, (che se rimanesse acceso 24 ore al giorno non ne avrebbe nemmeno bisogno).

29) OpenOffice, è l’alternativa gratuita al pacchetto MsOffice, è una suite per ufficio multipiattaforma e multilingua ed un progetto open-source. È compatibile con tutte le altre principali suite per ufficio.

30) PopChar, si rivela un utilissimo strumento, poiché permette di inserire caratteri speciali, lettere accentate o straniere, simboli HTML senza mandare a mente le combinazioni di tasti per ottenere determinati caratteri, soprattutto in considerazione del fatto che non tutti i font vengono svilupppati attenendosi scrupolosamente alla famosa tabella ASCII.

31) PureFTPd Manager, server FTP con un’ottima e semplice gestione degli utenti accessi e folder virtuali.

32) QuickSilver, utilissimo strumento per cui una volta installato non si riesce più a smettere di usarlo. È un complemento al Finder dotato di notevoli effetti grafici, che consente tramite l’utilizzo di plug-in l’interazione tra varie applicazioni e funzioni delle stesse, senza che queste applicazioni vengano avviate.

33) RapidWeaver, davvero molto utile per creare siti web al volo per chi non conosce HTML o PHP, permette la gestione dei blog, delle pagine di download, raccolte di foto e video, etc. I temi non sono il massimo, ma possono essere in parte personalizzati. Gestisce in automatico l’upload incrementale.

34) RSSowl, preleva i feed RSS aggiornati, secondo la lista indicata dall’utente, e mantiene un piccolo elenco di notizie “già lette” e “non ancora lette”. Basta lanciarlo una sola volta per avere l’elenco (e le prime righe, o l’intero articolo) di tutti gli articoli non ancora letti da tutti i siti indicati. Safari e Opera hanno un meccanismo di “lettura feed RSS” ma non mantengono un archivio di letti/non letti e pertanto tale meccanismo non fa risparmiare tempo.

35) SiteSucker, applicazione freeware che consente, a partire da un link, di effettuare il download di completo di tutto quanto è presente sotto forma di link all’interno della pagina web da cui parte la ricerca. Si possono gestire numerose opzioni quali il numero di “livelli” di link per cui proseguire la ricerca e il download, o il numero di tentativi da effettuare; fornisce poi un dettagliato file di log per notificare quali sono i file di cui non è riuscito il download, ed il rispettivo indirizzo.

36) Skype, il freeware più famoso per parlare gratis con chiunque abbia lo stesso software installato sul suo computer, inoltre permette di effettuare chiamate a numeri fissi e cellulari (a tariffe vantaggiose) e di utilizzare la chat e realizzare ottime video conferenze.

37) Smultron, potente editor di testi.Utile anche per la scrittura di software.

38) Stuffit Expander, per la compressione/decompressione dei dati. Gestisce i vari formati zip,gz,tar,rar etc.etc.

39) Toast Titanium 8, popolare ed apprezzato software per realizzare CD e DVD con Mac OS X, include il supporto i dischi Blu-Ray dual-layer da 50GB. La Suite, include CD Spin Doctor, Disc Cover, DiscCatalogMaker, Motion Pictures HD e nella sua versione intermedia aggiunge anche TiVoToGo.

40) Ultralingua, comodo, completo e veloce traduttore.

41) VLC media player, permette di leggere ogni tipo di file video, compresi i WMV senza aggiunta di plug-in opzionali, permettendo una larghissima personalizzazione dell’applicazione. L’interfaccia non è granché, ma si apprezza il fatto che nelle ultime versioni è un po’ migliorata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *