I migliori DNS per ognuno di noi

Forse non tutti sanno che quando si digita il nome di un sito (per esempio www.81solutions.com) in realtà non si visita che il contenuto offerto dal server che occupa un semplice numero IP (per esempio 78.136.16.137). Il nostro Internet provider (Telecom, Fastweb o chi per esso) si occupa di convertire il nome in un indirizzo IP e lo fa utilizzando il sistema dei nomi a dominio, internazionalmente riconosciuti come Domain Name System (DNS) e può essere a volte la causa di una navigazione lenta, con molta latenza o semplicemente poco reattiva.
Ma non finisce qui, affidandosi ciecamente ai DNS forniti dal proprio ISP, se ne accettano inconsapevolmente i pro e i contro, come il blocco a piacimento di alcuni siti (anche per scopo commerciale) o la ricerca forzata presso i loro motori quando si sbaglia a digitare un indirizzo web.
A questo punto, senza addentrarci troppo in spiegazioni tecniche (anche perché si correrebbe il rischio di affermare inesattezze) è il caso di impegnarci a trovare i DNS migliori, e cioè quelli che garantiscono una maggior velocità di accesso alle varie pagine web.
Esistono alcuni software gratuiti per effettuare il test dei numerosi DNS (compresi quelli preimpostati dal nostro ISP) e confrontare le loro prestazioni, ma l’applicazione che abbiamo scelto è Namebench, attualmente alla versione 1.3.1 per Mac OS X e per Windows.
Namebench è disponibile gratuitamente per il download dal sito ufficiale, e si presenta come applicazione stand-alone da installare con un drag and drop. È sufficiente lanciare l’applicazione, cliccare sul tasto Start ed attendere il responso al termine della lunga operazione di benchmark.
Alla fine del test (scandagliando oltre 4500 server) i risultati verranno visualizzati in una finestra del browser (è un file html temporaneo) con la classifica delle prestazioni ottenute dai vari DNS interrogati (quelli situati ad inizio lista sono quelli con il miglior tempo di risposta), la configurazione consigliata, ed inoltre verrà visualizzato in grande quello assolutamente migliore rispetto agli altri.
A questo punto sarà possibile impostare i DNS preferiti direttamente dal pannello Network nelle Preferenze di Sistema per ogni computer, oppure (se possibile) impostare manualmente i DNS nel proprio router, evitando di dover modificare la configurazione per ogni dispositivo collegato alla propria rete.

16 commenti a “I migliori DNS per ognuno di noi”

  1. L’ho accennato in un mio recente post, è molto utile e semplice da usare.
    Anche se lo conoscevo già, ottima segnalazione.. come sempre:)

    Imagination is more important than knowledge.
    MadMaxMac

  2. appena ho letto la recensione l’ho scaricato e provato….. incredibile, la mia connessione è migliorata del 45% in velocità. grazie Fra, come sempre

     MacBook Pro 15
     iPhone 4
     Time Capsule
     Airport Express
     iPod Nano

  3. Molto interessante!!
    Il router mi chiede un DNS primario e un DNS secondario, come primario gli metto il primo della lista (quindi il più veloce giusto?) e come secondario quale???
    Grazie

    1. mi spiego meglio, come risultati ottengo:
      Recommended configuration (fastest + nearest)
      Primary Server
      85.38.28.77
      Telecom Italia 77 IT
      Secondary Server
      192.168.1.1
      SYS-192.168.1.1
      Tertiary Server
      85.38.28.86
      Telecom Italia 86 IT
      Nelle impostazioni del router metto come DNS primario il primary server e come DNS secondario? il secondary server è 192.168.1.1 che è l’indirizzo locale del router… mi sembra strano… cosa gli metto come DNS secondario?

      1. dalla schermata dei suggerimenti devi prendere i primi due risultati e metterli nella sezione lan/dhcp del tuo router.Io cosi ho fatto con il mio router hw 600 zyxell,oltre poi a metterli anche in preferenze network.Dopo aver fatto l’operazione nel router ho spento e riacceso il router e riavviato il mac cambiando poi i parametri anche dal pannello software di preferenze network.A me sembra più veloce nel raggiungimento dei siti utilizzando il cavo etthernet.Via Airport pure va bene

         Imac 24-2.4 Ghz- 4 Giga Ram- Hd 320 Giga  osx 10.6.4

        1. ok, ma a me sembra strano che come DNS secondario debba mettere 192.168.1.1 che è l’indirizzo del router… eppure mi esce quello tra i risultati come server secondario. ps: 192.168.1.1 mi compare IN AUTOMATICO nel campo "nameserver" all’avvio del software

          1. ma quello è sicuro l’indirizzo del router in quanto anche a me ho lo stesso numero e non credo che sia quello il numero secondario da mettere.Prova a rifare il test

             Imac 24-2.4 Ghz- 4 Giga Ram- Hd 320 Giga  osx 10.6.4

  4. ciao a tutti. Invece dopo aver fatto il testo con namebench il risultato è stato questo: migliore server dns primario = quello che stai usando. secondario: fastweb.
    contando che sono con fastweb 🙂

  5. Funziona, a me ha trovato come DNS primario Google e come secondario e terzo (!) due indirizzi di Interbusiness (vecchio brand per la clientela business di Telecom Italia).
    Inseriti nel mio router (ed a scanso di equivoci anche nel pannello Network delle Preferenze) e effettivamente la differenza si nota, e come!
    Ancora una volta ottima tip da parte dei iMaccanici. Grazie

  6. Sempre puntuale e tempestivo tu! E pensare che per una volta stavo per batterti in velocità e volevo segnalarlo io a voi, amici maccanici! Credevo d’aver fatto una grande scoperta…:))) poi m’è passato di mente 🙁
    Comunque è molto utile e avrai notato nella home page (in alto a sinistra) che il test è stato elaborato niente meno che dal Max Plank Institut, una di massimi enti di ricerca scientifica al mondo!

    1. Mi scuso con tutti, ho detto una solenne castronata! In realtà il test elaborato dal Max Plank Institut è un altro, e precisamente questo:
      http://broadband.mpi-sws.org/transparency/bttest.php
      Si chiama Glasnost ("trasparenza" in russo) e serve per sapere se il vostro ISP sta in qualche modo controllando la rete (Traffic Shaping).
      Utile direi: il mio ISP (Infostrada) è risultato "innocente" …

      1. ho fatto il test glasnost e la risposta è la seguente:
        Is your upload traffic rate limited?
        There is no indication that your ISP rate limits your uploads.
        However, some of the measurements were affected by noise, which limits Glasnost ability to detect rate limiting.
        Details:
        There is no indication that your ISP rate limits your BitTorrent uploads. In our tests, uploads using control flows achieved up to 256 Kbps while uploads using BitTorrent achieved up to 258 Kbps.
        There is no indication that your ISP rate limits uploads on port 6881 or 56220. In our tests, uploads on port 6881 achieved up to 256 Kbps while uploads on port 56220 achieved up to 265 Kbps.
        Is your download traffic rate limited?
        Your ISP appears to rate limit your downloads.
        However, some of the measurements were affected by noise, which limits Glasnost ability to detect rate limiting.
        Details:
        There is no indication that your ISP rate limits your BitTorrent downloads. In our tests, downloads using control flows achieved up to 2279 Kbps while downloads using BitTorrent achieved up to 2502 Kbps.
        Your ISP appears to rate limit downloads on port 56220. In our tests, downloads on port 6881 achieved up to 1773 Kbps while downloads on port 56220 achieved up to 2502 Kbps.
        Dunque che devo fare?
        Grazie

        SuperMac

  7. io ho scaricato il software consigliato ed ho eseguito il test.
    Premetto che ho fastweb, non fibra ottica, ed i dns che leggevo nelle preferenze network, prima del test erano i seguenti:
    208.67.222.222
    208.67.220.220
    relativi a fastweb.

    Al primo test con namebench (test num.1):
    il risultato è stato che il DNS di TelecomItalia Business 76 IT era più veloce del 55.4% del mio DNS primario corrente di fastweb (208.67.222.222)
    E dunque raccomandava la seguente configurazione (fastest + nearest)
    Primary Server 85.38.28.76 – TelecomItalia Business 76 IT
    Secondary Server 193.135.252.2 – TheNet CH Fastweb-4 IT
    Tertiary Server 213.140.2.43 – Fastweb-4 IT
    Configurazione che io andavo a modificare nelle mie preferenze e network.

    Ho chiuso l’applicazione namebench e poi l’ho riaperta ed eseguito nuovamente il test (test num.2):
    il risultato è stato che il DNS di Fastweb IT era più veloce del 32.2% del mio DNS primario corrente (85.38.28.76 – TelecomItalia Business 76 IT)
    E dunque raccomandava la seguente configurazione (fastest + nearest)
    Primary Server 62.101.93.101 – FASTWEB IT
    Secondary Server 213.140.2.43 – SYS-213.140.2.43
    Tertiary Server 212.216.172.222 – TIN CA2 IT
    Configurazione che io andavo a modificare nelle mie preferenze e network.

    Ho chiuso l’applicazione namebench e poi l’ho riaperta ed eseguito nuovamente il test (test num.3):
    il risultato è stato che il DNS di Fastweb IT che avevo appena inserito era più veloce
    E comunque raccomandava la seguente configurazione (fastest + nearest)
    Primary Server 62.101.93.101 – FASTWEB IT
    Secondary Server 213.140.2.43 – SYS-213.140.2.43
    Tertiary Server 151.99.125.2 – Interbusiness IT
    Configurazione che io andavo a modificare nelle mie preferenze e network, e che attualmente mi ho e che mi ha consentito un sensibilissimo e nettissimo miglioramento nella velocità di navigazione.
    Grazie ai maccanici, che si rivelano una fonte inestimabile di consigli.
    Ma io questo già lo sapevo!
    🙂


    SuperMac

  8. Che forte e pensare che l’ho usato ieri sera prima di andare a letto ti ho preceduto…. e ne ho pure trovato beneficio nella navigazione


    MacBook Unibody— iPhone 8Gb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *