Gestire la manutenzione di Mac OS X

Tutti i Sistemi Operativi necessitano di una manutenzione per la pulizia o meglio, in certi casi, per l’ottimizzazione delle proprie risorse e quindi delle proprie prestazioni.
Ciò in cui differisce il nostro meraviglioso Mac OS X rispetto a tutti gli altri è il fatto di avere già impostati ad opera della Casa Madre gli script di manutenzione necessari a tale procedura.
Tali script sono tranquillamente visionabili tramite Text Edit e si trovano nella Libreria di Sistema, nella cartella LaunchDaemons, con i nomi com.apple.periodic-daily.plist, com.apple.periodic-weekly.plist e com.apple.periodic-monthly.plist.
Essi sono impostati per essere lanciati automaticamente dalle ore 3,15 della notte alle ore 5,30 del mattino, quello settimanale il sabato e quello mensile il primo giorno di ogni mese.
Viene da sè che l’utente non dovrà fare assolutamente nulla per permettere queste operazioni, tranne lasciare acceso (e non in stop) il proprio computer di notte.
Permettere le procedure di mantenimento è una cosa importantissima, ci eviterà di accusare rallentamenti e blocchi, di dover effettuare riavvii inutili, o di doverci confrontare con disarmanti Kernel Panic.
Esistono molti tool di terze parti che si occupano della manutenzione di Mac OS X, oltre a offrire altre utili caratteristiche, ma il loro utilizzo può essere rischioso se non si ha ancora una conoscenza e una padronanza totale del proprio Sistema.
Tuttavia ci sono utenti che comunque preferiscono spegnere il computer di sera, quindi può essere utile, in questo caso, semplicemente modificare gli orari di attivazione degli script, impostandoli in una parte della giornata in cui il nostro Mac è acceso, ma non in attività, come per esempio l’orario del pranzo, o quello che si ritiene più opportuno.
Il widget Maintidget ci permette, tramite l’inserimento della password di Amministrazione, di impostare con facilità il nuovo orario da noi prescelto, oppure anche di lanciare gli script al momento, e, in tutti i casi, di visualizzare la data e l’orario dell’ultimo script effettuato.
L’unica raccomandazione è quella di non “refreshare” il widget durante l’attività dello script.
Maintidget funziona sia con Tiger che con Leopard, è gratuito e si può scaricare direttamente dal sito dell’Autore, oppure dal sito Apple.

3 commenti a “Gestire la manutenzione di Mac OS X”

  1. solo la nostra miky poteva inserire un articolo cosi chiaro ed interessante complimenti tesoro!

    imac g3 333.mac osx.3– mini mac core due duo1.83 4gb 500 hd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *