Eseguire applicazioni Windows su Mac Intel

Sappiamo bene tutti che il Mac è l’unico computer al mondo che (legalmente) permette di utilizzare Linux, Windows e logicamente Mac OS X. Questa possibilità è molto comoda, specialmente per i numerosi programmi Windows che non sono mai stati realizzati per la nostra piattaforma. Però questa comodità ha un prezzo da pagare, e cioè bisogna installare Windows su Mac, tramite una macchina virtuale (a pagamento o gratuita) o partizionando l’Hard Disk tramite Boot Camp per installare Windows su quella partizione. Dal lontano giugno 2005 esiste anche un’alternativa offerta da CodeWeavers, meno compatibile delle altre, ma estremamente interessante. CrossOver Mac segue una terza strada, offrendo la possibilità di utilizzare alcune applicazioni destinate a Windows anche sul Mac, e tutto questo senza richiedere Windows. Il programma è basato sulla stessa tecnologia usata per le sue soluzioni Linux di CodeWeavers: un progetto open source chiamato WINE, con prestazioni (tranne quelle grafiche) paragonabili a quelle offerte nativamente sotto Windows. In pratica CrossOver Mac si preoccupa di offrire al programma PC gli elementi indispensabili per girare, e non il Sistema di Redmond per intero.
Di recente è stato rilasciato l’aggiornamento a CrossOver Mac 7.1.2, che corregge un’incompatibilità dei quartz-wm inclusi in XQuartz 2.3.3.2. Attualmente è garantita la compatibilità di 129, tra i più popolari software per Windows.
Una licenza di CrossOver per Mac costa 69,95 dollari, ma è possibile usarlo gratuitamente per 30 giorni, al fine di provarne prima la sua efficacia. La demo, localizzata solo in inglese e giapponese, si scarica dal sito del produttore, dopo aver fornito un indirizzo e-mail valido ed un nome tramite l’apposito form. Questo link diretto potrebbe funzionare ancora.

2 commenti a “Eseguire applicazioni Windows su Mac Intel”

  1. Diciamo che è una buona soluzione se davvero usi solo da uno a qualche programma sviluppato solo per win,
    ma la comodità di una macchina virtuale fa molta concorrenza.
    E se (purtroppo) necessiti di una piena compatibilità, rimane BootCamp 😀

    Stefano Ferrara

    1. io sul mio amato IMAC / 08 24” lascio il suo OS originale con le varie evoluzioni , se ho bisogno di windzozzz mi compro un mini portatile da circa 300 euro che supporta sia linux e windzozz e utilizzo quello per i programmi fatti da infami solo per windzozzz questo è il mio ed unico pensiero se avevo bisogno di win compravo un PC non un MAC
      Ciao ragazzi e buona giornata

      cesaremac

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *