Dual boot su Mac, ma anche triplo, quadruplo…

Dallo storico passaggio di Apple ai processori Intel, è stata data la possibilità ad ogni Mac di eseguire il boot anche da Windows, tramite l’applicazione Boot Camp realizzata dagli sviluppatori Apple. Tuttavia, per effettuare l’avvio anche con i Sistemi Operativi GNU/Linux e i vari *BSD, è sufficiente affidarsi ad un software gratuito molto popolare nella comunità di “smanettoni”: si tratta di rEFIt, un menu di avvio per macchine EFI-powered (Mac Intel) realizzato da Christoph Pfisterer.
Il software, che consente l’avvio di più Sistemi Operativi in modo semplice e veloce, è stato adottato in tutto il mondo; è il punto di riferimento dei boot menu per Mac, consente un facile accesso per l’ambiente EFI, serve come un interfaccia per le applicazioni pre-boot ed include anche dei toolkit di manutenzione. Oltre a ciò, il progetto mira a diventare una piattaforma comune per le estensioni delle funzionalità di avvio integrate.
Recentemente aggiornato alla nuova versione, rEFIt 0.14 guadagna un’opzione di configurazione per impostare la scelta di avvio di default, alcune correzioni per Snow Leopard in modalità kernel a 64-bit, correzioni per individuare le versioni recenti di GRUB2 e Haiku ed ha aggiunto il rilevamento per NetBSD. Concludono le migliorie il supporto per vari tipi di partizione aggiuntivi in gptsync.
L’applicazione rEFIt è completamente gratuita, funziona con tutti i Mac con processore Intel ed il download si effettua dal sito SourceForge, dove attualmente è caricato il progetto.
Una curiosità: Simone Cattani, ha realizzato un pacchetto per sostituire la una grafica del menù di rEFIt, l’ideale per chi proprio non si accontenta.

Un commento a “Dual boot su Mac, ma anche triplo, quadruplo…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *