Da foto a filmato con una certa maestria

Photo to Movie è un software multipiattaforma per creare filmati di grande effetto partendo da immagini statiche. Il programma, che già nel 2002 vantava un numero impressionante di utenti, è recentemente stato aggiornato da LQ Graphics alla versione 4.5.4.
Photo to Movie è lo strumento ideale per realizzare filmati destinati a presentazioni e slide show, ma è anche il compagno ideale per affiancare iMovie (o software più professionali) nel lavoro di montaggi video con il Mac. Sostanzialmente si imposta un fotogramma di partenza ed uno di arrivo sulle immagini (variando a piacere la dimensione del frame per ottenere l’effetto di zoom) realizzando dei file QuickTime, in Mpeg4 oppure dei .DV senza compressione da editare in iMovie o importare in Toast per la masterizzazione. Il programma consente comunque l’esportazione del risultato finale in un gran numero di formati, ciascuno adatto a diversi supporti, dal web al DVD.
Il nuovo Photo to Movie 4.5.4, oltre a guadagnare il supporto per le ombre del testo sui titoli e la localizzazione in svedese, viene riparato da numerosi bug e notevolmente migliorato nelle prestazioni della timeline. Quest’ultima può accogliere un numero imprecisato di immagini, per creare al termine un filmato unico fatto di incroci di inquadrature e dissolvenze completamente personalizzabili. Questa galleria di filmati aiuta molto a comprendere le potenzialità dell’applicazione.
Il software costa circa 50 dollari, ma chi ha intenzione di provarlo può farlo installando una versione Demo disponibile per il download sul sito LQ Graphics dello sviluppatore. L’unica limitazione è relativa all’inserimento di una filigrana (comunque rifilabile con MpegStreamclip) sovrimpressa nella parte bassa del filmato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *