Crux, l'amico linux

CRUX-PPC è una distribuzione GNU/Linux (ovvero un sistema GNU con kernel Linux) per i computer Apple NewWorld, quindi gran parte dei G3 e tutti i G4 e G5, nonché per altre macchine con processori PowerPC come gli RS/6000, i Pegasos I/II e le schede Efika. CRUX PPC è una distribuzione estremamente ottimizzata e ideata con l’obiettivo di avere alte prestazioni ed essere internamente molto semplice (e questi obiettivi sono ora, come non mai, una realtà).
CRUX PPC (come la controparte per x86, da cui nasce, CRUX) ha un sistema di ports che facilita l’installazione di centinaia di programmi, e dei package manager (ilenia o prt-get) che facilitano l’uso dei ports; per installare un programma (ammesso che si trovi nei ports) non c’è bisogno di cercarlo in rete, comprendere come deve essere installato, conoscere le sue dipendenze (cioè i programmi o le librerie che usa), cercarle in rete, comprendere come devono essere installate e così via: con un package manager e un sistema di ports occorre semplicemente comandare il package manager affinché installi un dato programma!
…SegueLa filosofia alla base della nostra distribuzione l’ha portata ad avere come target principale utenti decisamente esperti i quali non disdegnano di ottimizzare a loro volta, lavorando autonomamente, la distribuzione stessa. CRUX PPC ha il pregio di esser minimale e per tal motivo è sconsigliato il suo utilizzo ad utenti alle prime armi o che cercano un sistema operativo totalmente automatizzato.
La domanda potrebbe essere: “Perché installare CRUX PPC sul mio computer quando ho MacOSX?” Una prima risposta: “Perché no?”; cioè è possibile fare comunque una prova, non è mai male fare nuovo conoscenze. Seconda risposta: “Perché non entrambi?”; col boot manager usato da CRUX PPC (Yaboot) è possibile, semplicemente, configurare il computer affinché possa avere più sistemi installati e scegliere al boot quale far partire. In questo modo non si sostituisce ma si aggiunge, se fossi un matematico direi che crux ppc + macosx >= macosx, essendo crux ppc >= 0, ovvero anche se l’utilità di CRUX PPC fosse nulla (e non lo è), l’utilità dell’intero sistema non andrebbe a diminuire.
La vera risposta, quella valida sempre: perché CRUX PPC essendo GNU/Linux fa suoi tutti gli ideali di libertà, di condivisione e di libera circolazione del sapere; perché CRUX PPC è estremamente più performante e comoda di MacOSX (dopo una attenta configurazione, si intende!); perché CRUX PPC è molto, ma veramente molto, più divertente di MacOSX, almeno per chi di informatica si diletta. CRUX PPC viene sviluppata in Italia, più precisamente a Napoli, da poche persone, troppo poche: “la messe è tanta e gli operai sono pochi”; quindi il progetto è in costante ricerca di nuovi collaboratori e di mecenati che possano, ricevendo per sempre la gratitudine degli sviluppatori, donare o prestare al progetto macchine per lo sviluppo.
Bene, CRUX PPC (come GNU/Linux) è sinonimo di libertà (che viene sempre più svenduta per garantirsi un’interfaccia grafica accattivante che di solito non funziona), è più veloce, più divertente, più comoda e non deve per forza sostituire MacOSX; io la proverei!
Ci teniamo, infine, a sottolineare il supporto avuto dal NaLug (Napoli GNU/Linux Users Group) e da ISF Napoli (Ingegneria Senza Frontiere Napoli) associazioni delle quali facciamo parte.
—The CRUX PPC Team

Un commento a “Crux, l'amico linux”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *