Cose da sapere per poter essere i numeri uno

Il nostro caro amico di MelaMangio.com, torna a far parlare (bene) di sé, e lo fa con la riedizione in digitale di un libro. Un valido aiuto per chi non ha mai avuto a che fare con l’economia aziendale e per chi, per un motivo o per l’altro, vuole ripassare la materia.
Il tomo, appunto Nozioni di economia aziendale di Alessandro Marino, è stato appena pubblicato sotto forma di applicazione per iPhone ed è disponibile su App Store al prezzo appetibile di 0,79 euro.
Ideale per coloro che provengono da un indirizzo di tipo umanistico e sono in procinto di iniziare il primo anno all’università di economia. Molto utile, come ripasso e approfondimento, per chi possiede già il diploma di un Istituto Tecnico Commerciale.
Il volume affronta con profondità diversi argomenti, dalla pianificazione alla produzione, passando in rassegna le armi più taglienti della finanza, come il marketing, la ricerca e lo sviluppo. Si pone come lo strumento ideale per imparare a comprendere maggiormente l’amministrazione di una azienda ed avere il controllo sull’organizzazione e sulle risorse.
Nozioni di economia aziendale è il naturale “porting” dal cartaceo al digitale del libro pubblicato tre mesi fa su lulu.com, acquistabile anche dal sito di Amazon.com. Si tratta di 112 pagine nel formato 15×21, con copertina morbida. Proprio dall’immagine in copertina (l’entrata del quartier generale Apple a Infinite Loop, 1) è evidente che l’autore vede in Apple un ottimo esempio di economia aziendale, e probabilmente diventare dei numeri uno significa riflettersi e confrontarsi con riferimenti del genere.
Il libro è stampato dall’editore su ordinazione, ed il prezzo di acquisto è di 9,99 euro (ma può scendere del 17% se comprato in almeno 5 copie, e così via dal 22 al 40% in meno in base alle quantità ordinate). L’impatto ambientale è ridotto al minimo, proprio per questa pratica di stampa su ordinazione, ma occorrerà aspettare qualche giorno per riceverlo. Interessante segnalare che anche per la realizzazione del libro, l’autore si è sottoposto ad una precisa misurazione dell’impatto ambientale e grazie al progetto Impatto Zero ha quantificato l’inquinamento prodotto (calcolando l’anidride carbonica emessa) autotassandosi con un contributo per la creazione e tutela di nuove foreste, compensando così le emissioni prodotte dal consumo di corrente elettrica per l’alimentazione del suo computer e per la stampa delle bozze.
La cosa più difficile è stata scegliere la categoria di questo articolo. Edicola o Recensioni App Store? Peccato non poter scegliere entrambe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *