Convertire centinaia di formati di immagine

GraphicConverter è uno storico software di fotoritocco molto affermato, utilizzato da oltre un milione e mezzo di utenti in tutto il mondo, che permette la manipolazione e conversione di immagini da e per diversi formati. Logicamente apre documenti di Photoshop, ma registra ed apre anche altre centinaia di formati grafici, forse l’unico in grado di supportare una così vasta gamma di estensioni dei file.
Da oltre dieci anni lo sviluppo dell’applicazione non conosce soste, con piccoli, ma numerosi aggiornamenti, dalla cadenza quasi mensile. Di recente è stata rilasciata la nuova versione 6.7, che segna un altro grande passo per il programma.
Tra le novità di questa versione c’è l’aggiunta delle seguenti nuove funzioni: importazione del contenuto degli appunti come documento; l’importazione HMR; l’importazione dm2 e dm3 anche con la visualizzazione completa dei metadata di dm3; un’opzione rapida al menu contestuale per mostrare il browser con e senza righe; l’opzione di ricerca e sostituzione di dati IPTC; l’importazione diretta in SVG via PDF (Image Magick non è più richiesta come applicazione di supporto per tale operazione); l’opzione per disegnare rettangoli, ovali, ecc, con riempimento col colore di sfondo e con scelta di un colore come cornice; nuovo comando AppleScript “Cerca con Spotlight” e aggiunto il supporto per la scalatura del gamma; la funzione batch da WMF a PDF vettoriale.
Molte funzioni esistenti sono state aggiornate, e multi bug sono stati risolti con il rilascio della nuova versione di questo inossidabile strumento, ideale per grafici, ma anche per appassionati di disegno e fotografia. Sono disponibili numerosi documenti di supporto ed un manuale in italiano.
GraphicConverter è molto facile da usare, ed è disponibile per il download in versione Trial da 30 giorni dal sito del produttore. GraphicConverter è compatibile con Mac OS X Panther, Tiger, Leopard, Snow Leopard ed in versione Universal Binary, per quasi 90MB di download nella versione multilingua e circa la metà nella versione solo inglese.
L’acquisto di una licenza singola richiede una spesa di 29 euro circa, in versione download, o 45 euro circa in versione
Chi già possiede una versione 5, o precedenti, può aggiornare alla versione 6.x al prezzo di 19 euro, a seconda del tassi di cambio dollaro-euro.
Chi invece possiede una versione fornita in bundle con il Mac può aggiornare da qui il proprio software.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *