Come sbloccare l'iPhone (senza rinunciare a niente)

Apple iPhone è certamente il più grande fenomeno della telefonia mondiale degli ultimi tempi.
Noi italiani non siamo rimasti indifferenti a questo meraviglioso oggetto del desiderio collettivo, chi l’ha toccato non desidera altro, chi l’ha comprato negli altri paesi non ha esitato a procedere allo sblocco per utilizzarlo con qualsiasi operatore, pur rischiando di invalidarne la garanzia.
L’Italia può vantarsi da un paio di anni di un primato non per forza negativo: è quello del Paese europeo con la più alta concentrazione di cellulari, eppure nonostante questo Apple continua a trattare il potenziale cliente italiano come un utente di serie B, correndo anche il rischio di arrivare troppo tardi, quando la febbre dell’iPhone sarà scemata.
Quindi, Apple non ci porta l’iPhone? E noi ce lo prendiamo da soli!
Abbiamo così deciso di pubblicare un toturial per sbloccare l’iPhone senza perdere la garanzia, l’unico modo saggio per non rischiare di rendere inutilizzabile il gioiellino di Cupertino e poterlo usare in tutta libertà anche nel bel Paese.
…Segue

In effetti il procedimento per sbloccare un iPhone con firmware 1.1.2, per intenderci il 04.02.13_G, ovvero quello introdotto a partire dalla 46-iesima settimana di produzione, che andremo ad esporre quì di seguito, non ci sembra tanto invasivo, e soprattutto, essendo (in parte) software può sempre essere annullato con un “restore” del nostro iPhone. Certamente se combinate qualche casino con il vostro iPhone, noi non abbiamo nessuna colpa di ciò, perché quì nessuno vi obbliga a seguire questa procedura e potrete decidere di cambiare pagina immediatamente, ogni volta ed in ogni istante lo vogliate. Dunque, qualsiasi cosa farete, leggendo ed applicando quanto di seguito scritto, noi decliniamo ogni responsabilità e sarà solo un vostro problema, in quanto siete capaci di intendere e di volere.

Cosa ci occorre:

Innanzitutto un iPhone, nuovo vergine, appena tolto dallo scatolo, che non hai mai tentato di sbloccare prima di ora, con firmware 1.1.2 del tipo 04.02.13_G, ed iTunes 7.5, fate attenzione al non aver recentemente aggiornato all’ultima versione, qualora l’abbiate fatto fate un downgrade ed installate iTunes 7.5 for Mac OS X.

Verifichiamo che nell’iPhone sia installato il firmware 1.1.2.
Bene, dalla schermata di attivazione,

fai scivolare verso destra l’interruttore per fare una chiamata di emergenza.

Apparirà la pulsantiera per le chiamate di emergenza.
Digitate la seguente sequenza: *3001#12345#* quindi premete Call.

Ti apparirà la schermata con il titolo Field Test, pigia su Versions.

Controlla la voce “Firmware version”, dovrebbe essere 04.01.13_G., questa è la conferma hai la versione 1.1.2 del firmware.

Se non avete un iPhone in queste condizioni, potrete comunque eseguire questa procedura, ma andrete incontro a diversi e numerosi fallimenti, ma, se siete tenaci e caparbi, ripetendo più volte al procedura potreste avere anche la fortuna, come è capitato a me, che ci riusciate. Se proprio non ci doveste riuscire allora dovrete fare un processo di RE-VIRGINIZZAZIONE del vostro iPhone, in seguito posteremo a questo punto il link al tutorial.

Dunque armiamoci di tanta calma e pazienza, perché il procedimento, se messo in pratica per la prima volta, dura anche un ora e mezza, poi se lo si ripete più di una volta, beh si diventa sempre più veloci ed esperti.

Lo sblocco di tutte le funzioni dell’iPhone avviene tramite dei software che sono stati sviluppati un pò in giro per il mondo, molto si deve al Dev Team, che ha condotto e coordinato le operazioni, producendo appunto quei software che utilizzeremo.

I software da avere a portata di click:

1) Firmware 1.1.1 dell’iPhone, (fate attenzione a Safari, che decomprime automaticamente i files una volta scaricati, vi consiglio di utilizzare Firefox, affinchè il file resti con l’estensione .ipsw, oppure disabilitare l’opzione Apri doc. “sicuri” dopo il download, che tra l’altro supera i 150MB)

2) Firmware 1.1.2 dell’iPhone.

3) Indipendence 1.3.1

4) Jailbreak 1.1.2

5) iTunes 7.5 for Mac OS X

Lo sblocco della parte telefonica, avviene tramite l’utilizzo di una SIM speciale che si interfaccerà con la SIM del vostro gestore telefonico, (TIM, VODAFONE o WIND). Nel panorama mondiale ci sono tante tipologie di SIM, generalmente tutte buone, ma purtroppo data la grande richiesta costosissime, qualcuno le vende anche a 120 euro, sono le StealthSIM, le TurboSIM, le SIM Freer ed altre ancora. Io ho usato la SIM Freer, l’ho acquistata direttamente del produttore per 69 euros comprese le spese di spedizione ed il servizio di spedizione è quello denominato overnight, vi basti pensare che io l’ho ordinata alle 21 dell’8 gennaio 2008 ed alle 17,30 dell’11 gennaio 2008 già avevo la SIM Freer; il sito del produttore è: iPhoneSimFreer.com

L’operazione che andiamo a mettere in pratica è il Jailbreaking del nostro iPhone 1.1.2: siete pronti?

Bene partiamo.

La prima fase, detta di Jailbreaking, consiste nell’installare il software jailbreakme nell’iPhone, una volta downgradato alla versione firmware precedente. Dunque ci apprestiamo a fare un downgrade del firmware dell’iPhone, da 1.1.2 lo porteremo a 1.1.1, innanzitutto assicuriamoci che il firmware di partenza sia 1.1.2 e sopratutto non sia in qualche modo corrotto, dunque, a scanso di equivoci, colleghiamo l’iPhone al Mac, avviamo iTunes e facciamo un bel “restore”, iTunes si preoccuperà di resettare l’iPhone installandoci l’ultima versione di firmware, l’1.1.2.

Prima fase: Downgrade da 1.1.2 a 1.1.1

1) Avvia iTunes.

2) Collega l’iPhone.

3) Assicurati che il processo “iTunes Helper” sia disattivato, ora e per tutto il tempo delle operazionidi sblocco: avvia “Monitoraggio Attività”, posizionato in Applicazioni/Utility, seleziona iTunes Helper, fai click su esci dal processo, (è l’ottagono rosso in alto a destra).

4) Premi contemporaneamente i tasti HOME e SLEEP dell’iPhone, per intenderci quello in basso e quello in cima, sopra all’iPhone, tienili premuti per 15 – 18 secondi fin quando iTunes individuerà l’iPhone in “recovery” mode.

5) Premi OK.

6) Tieni premuto ALT (pulsante option) sulla tastiera e clicca sul pulsante di restore di iTunes.

7) iTunes ti chiederà con quale firmware vuoi effettuare il restore, naviga attraverso la finestra che si è aperta sino ad individuare e selezionare il file: iPhone1,1_1.1.1_3A109a_Restore.ipsw, aprilo

8) iTunes provvederà ad installare il firmware 1.1.1 sul tuo iPhone, l’operazione dura circa 7 minuti, a video si succederanno i seguenti messaggi di informazione: (extracting software, preparing iPhone for restore Waiting for iPhone, Preparing iPhone Software, Verifyng iPhone software, Restoring iPhone firmware).

9) Alla fine del processo, dopo che iTunes avrà completato le operazioni di restoring, un messaggio di ALERT di avvertirà di un errore sconosciuto, dicendoti che non è stato effettuato il restore. Non è vero, non preoccuparti. Tieni presente che gli errori possono essere di due tipi (1012) che è relativo ad un iPhone che hai appena tolto dallo scatolo, il secondo (1015) è relativo ad un iPhone che hai già tentato in precedenza di sbloccare.

10) Premi OK.

11) Ti comparirà nuovamente un messaggio che ti avvisa che iTunes ha trovato un iPhone in recovery mode, tu clicca OK e non ti curare di nulla.

12) Espelli l’iPhone, ma non scollegarlo dal Mac.

13) Chiudi iTunes.

14) Avvia il software Indipendence 1.3.1.

15) In basso a sinistra, nella barra di stato di Indipendence, comparirà la scritta Disconnected: waiting for iPhone…

16) In seguito, sempre in basso a sinistra, nella barra di stato di Indipendence, comparirà la scritta Connected to for iPhone – Firmware 1.1.1. – not activated – AFC connection – jailed.

17) Quasi contemporaneamente comparirà il mondo, sul vostro iPhone, sotto la scritta Activate iPhone.

18) Assicurandoti di chiudere Indipendence, sorridi, perchè la prima parte è finita, ora l’iPhone funziona col firmware 1.1.1, è predisposto al jailbreak 1.1.1, ma non ancora attivo, lo faremo nel secondo step.

Seconda Fase: JAILBREAKING 1.1.1

1) Se compare l’immagine in alto nel tuo iPhone vuol dire che è acceso, bene.

2) Assicurati che non sia connesso al Mac.

3) Assicurati che la tua SIM – card non abbia attiva la verifica del PIN.

4) Inserisci la tua SIM – card nell’iPhone, insieme alla SIM speciale che hai acquistato (io ti consiglio la SIM Freer perchè costa meno e la compri direttamente dal produttore in Cina).

5) Ora sposta, verso destra la freccia “slide for emergency”.

6) Sul tastierino per le chiamate componi il numero: *#307# e premi CALL.

7) L’iPhone comincerà a suonare, premi il pulsante in alto a destra con la X e cancella il numero che avevi composto.

8) L’iPhone continuerà a suonare, digita lo zero e premi CALL.

9) L’iPhone ricomincerà a suonare, rispondi premendo ANSWER.

10) Premi HOLD.

11) Nella schermata successiva premi DECLINE.

12) A questo punto sei tornato nella finestra del tastierino.

13) Premi CONTACTS, è la figura a mezzo busto che compare in basso al centro.

14) Premi il tasto + in alto a destra, aggiungerai così un contatto.

15) Chiamalo come vuoi, io l’ho chiamato A, lo fai nel campo FIRST.

16) Premi il tasto ADD NEW URL.

17) Ora aggiungi l’indirizzo prefs://1F.

18) Aggiungi un nuovo indirizzo web in HOME PAGE.

19) Digita www.jailbreakme.com.

20) Alla fine ti troverai nel contatto A questi due indirizzi:

(il primo serve per accedere alle preferenze dell’iPhone, attivare il WiFi, il secondo per scaricare un software necessario in seguito, direttamente nell’iPhone).

21) Salva tutti i passaggi e torna su ALL CONTACTS, seleziona il contatto che hai creato, A e vai al’indirizzo prefs://1F entrerai nelle preferenze di iPhone.

22) Vai in GENERAL/Auto-Lock ed imposta su Never.

23) Torna indietro alla schermata precedente, in SETTING e attiva il Wi-Fi dell’iPhone, ovviamente devi avere attivata l’AIRPORT del tuo Mac.

24) Una volta collegato al Wi-Fi della tua rete domestica…

premi il pulsante HOME, l’unico pulsante fisico posto sul lato anteriore di iPhone

25) Bene ora sei nei contatti, l’unico contatto che hai creato è A, e lo hai dotato di due URL, ora clicca sul secondo URL ovvero www.jailbreakme.com.

26) Scorri la pagina di Safari (su iPhone) in basso e pigia su Install AppSnapp.

27) In pochi istanti verrà installato il software e l’iPhone si riavvierà; se ciò non avverrà in un paio di minuti al massimo ripeti la procedura di jailbreak a partire dal punto 24.

28) Congratulazioni, il tuo iPhone si è riavviato nel tempo limite (due minuti circa) ed ora tu hai accesso al file system per installare e modificare.

Terza Fase: Aggiorniamo l’iPhone alla versione 1.1.2, così riconoscerà le SIM italiane

1) Assicurati che la tua connessione wireles sia attiva e l’iPhone sia collegato.

2) Pigia Settings/General/Wi-Fi.

3) Assicurati che il tuo iPhone abbia l’Autolock settato su Never.

4) Vai alla Sprigboard, la pagina iniziale.

5) Pigia Settings/General/Auto-Lock/Never.

6) Premi il tasto HOME

7) Ritorna nella Springboard

8) Pigia Installer e attendi che si carica la pagina

9) Una volta caricata la pagina, pigia Donate Later

10) Pigia sul simbolo +, Install. il secondo in basso da sinistra

11) Scorri in basso sin quando non trovi Tweaks (1.1.1), pigialo

12) Nella nuova schermata scorri in basso sin quando non trovi OktoPrep, pigialo.

13) Comparirà un messaggio con il quale vieni informato che l’iPhone è pronto per l’aggiornamento al firmware 1.1.2

14) Connetti l’iPhone al Mac

15) Avvia iTunes

16) iTunes ti chiederà se vuoi fare il Set Up del tuo iPhone, disponi di di fare il Set Up di un nuovo iPhone e premi continua

17) Mettigli il nome che più ti piace e non attivare la sincronizzazione automatica

18) 18) Nella schermata di iTunes che ti apparirà premi ALT e seleziona update/aggiorna, indicagli il percorso dove hai scaricato il Firmware 1.1.2. Stai molto attento a non fare il restore, o dovrai ripetere tutto il processo da capo.

19) iTunes procederà all’aggiornamento del software dell’iPhone. Durante il processo di aggiornamento compariranno i seguenti messaggi indicativi: Extracting Software, Preparing iPhone for software update…, Updating iPhone software…, Verifyng updated iPhone software, Updating iPhone firmware…

20) Alla fine del processo sarai informato dell’avvenuto update e dell’imminente restart dell’iPhone, premi OK

21) Espelli iPhone, ma non scollegarlo dal Mac

22) chiudi iTunes

23) Apri la cartella 1.1.2-jailbreak che hai scaricato sul desktop all’inizio

24) Fai doppio click su jailbreak.jar

25) Flagga Install SSH e cambia anche la Root Password

26) Clicca Jailbreak!

27) Il programma svolgerà una serie di azioni per circa 5 minuti, ti compariranno i seguenti messaggi: Jailbreaking… Uploading Installer app files…, Uploading SSH files…, Generating RSA host key…, Uploading core files…, Reading flash image…, Writing flash image…, Rebooting device…

28) alla fine ti informerà che il jailbroken è finito ed il tuo iPhone si riavvierà un paio di volte di seguito, non essere impaziente ed aspetta anche 7 – 8 minuti se necessario, prima di staccarlo
dal cavo che lo collega al Mac

29) Se sei giunto a questo punto senza aver commesso errori, il tuo iPhone avrà la versione 1.1.2 del firmware e sopratutto avrà letto la tua SIM. Se dovesse non leggere la SIM potrebbe essere che non l’hai inserita bene con la SIM Speciale (SIM FREER nel mio caso) prova a sistemarla, vedrai che tutto funzionerà.

L’iPhone SuperSbloccato è stato il protagonista del Primo incontro maccanico del 2008.

Per lo sblocco del Firmware 1.1.3 cliccare QUI.

—SuperMac

6 commenti a “Come sbloccare l'iPhone (senza rinunciare a niente)”

  1. Guida spiegata benissimo! Sembra molto facile la procedura e poco rischiosa.
    Ma percaso,voi Maccanici,sapete dove procurarne uno ad un prezzo onesto? Sparano certi prezzi in questo periodo!!!!

    Ma sotto Windows(eh lo so,purtroppo ancora devo passar a miglior vita) la procedura è la stessa?

    Grazie o’meccà! xD

  2. Attenzione, per chi ha un iPhone sbloccato, non aggiornate alla versione 1.1.3, se no tornate al punto di partenza, con un iBrick sulla scrivania.
    Appena avremo novità in merito le pubblicheremo.
    S.

    supermac

  3. Ragazzi, un plauso a Supermac per il tutorial.
    Chiarissimo e semplicissimo, ha sbloccato il mio iPhone in 4 e 4, 8!!!
    Anche se poi la dritta di iSimone non gli è certo piovuta dal cielo ;P
    Grande, Supermac: sarai sempre il primo imaccanico del mio cuore 😆


    Elia, l’avvocato del diavolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *