Client BitTorrent davvero forte, Xtorrent 2 (ma non è free)

Ormai il protocollo peer-to-peer BitTorrent, per la distribuzione e condivisione di file nella rete, si è confermato tra i migliori ed è affermato in tutto il web. Bram Cohen realizzò il programma nel 2002, anche se in realtà non è un vero e proprio P2P (per la sua architettura che prevede la presenza di un server) e da allora di client per ogni piattaforma ne sono nati a bizzeffe.
Logicamente i migliori software, sia per Windows, Mac OS X che Linux, spesso richiedono un piccolo sacrificio economico in cambio di prestazioni migliori, velocità da record, aggiornamenti e supporto garantiti a vita. È questo il caso di Xtorrent, un client che sicuramente si distingue dagli altri per caratteristiche di tutto rispetto, ma che costa 25 dollari nella versione Pro basic, 40 dollari per un utente (aggiornamenti inclusi a vita) o 55 dollari nella versione “family” (3 utenti con tutti gli aggiornamenti futuri inclusi).
Purtroppo molti utenti non riusciranno a farsi una ragione sulla logicità di acquistare un software, che nella più comune delle ipotesi, servirà a scaricare software pirata; ebbene è necessario ricordare che né il P2P e né BitTorrent sono nati per diffondere materiale protetto da copyright, ma per condividere file pesanti altrimenti in maniera rapida e affidabile (come le varie distribuzioni Linux, per esempio).
Recentemente Xtorrent è stato aggiornato alla versione 2, offrendo prestazioni maggiori e interfaccia migliorata (e funzioni comode come il drag-and-drop dei torrent), ma non solo, l’intera applicazione è adesso scritta completamente in Cocoa, con evidenti vantaggi di funzionalità aggiuntive e integrazione.

Le migliorie di questa versione riguardano anche la struttura della finestra di download, modificata per integrare funzioni simili ai podcast e feed RSS, dove da alcuni siti è possibile ricevere aggiornamenti relativi a nuovi contenuti. Xtorrent 2 permette di iscriversi a questi feed e scaricare qualsiasi contenuto con un solo clic. Il programma funziona con alcune limitazioni nella versione “anteprima” disponibile per il download, ma sarà sufficiente il primo utilizzo per valutare l’acquisto di Xtorrent 2.
A questo punto, se Transmission può confermarsi come miglior client BitTorrent gratuito (anche se uTorrent ha qualche marcia in più), certamente Xtorrent 2 può mirare al primo posto tra quelli a pagamento.
Tra i nostri lettori, che hanno partecipato al testing del software, la risposta è praticamente univoca, il software è ottimo, ma la concorrenza agguerrita delle già affermate alternative gratuite non gli permetteranno di imporsi, almeno a breve.

4 commenti a “Client BitTorrent davvero forte, Xtorrent 2 (ma non è free)”

  1. Franz il costo è in € non in $.
    se lo fosse stato (25 $ > 17,50€ e 40$ > 29€) un pensierino magari ce lo avrei fatto…
    aspettiamolo su MacUpdate.
    per ora e per me, Transmission è la soluzione migliore.

  2. Non mi pare che abbia funzionalità ‘utili’ superiori a quelle offerte da Azureus, che ritengo un Signor client per torrent, soprattutto Free.
    Azureus include un favoloso sistema per la ricerca dei torrent, appoggiandosi ai più noti siti di ‘spaccio’ torrent. Inoltre è possibile personalizzare e da aggiungere altri siti su dove effettuare ricerche. Il tutto integrato e comodo.
    Supporta gli RSS e persino gli auto download di nuove uscite, publicate su RSS: Utile per avere sempre un sync in tempo reale con le serie tv preferite.
    Funziona ottimamente, ed è performante, e si integra persino con i device, convertendo eventualmente video e/o audio per il dispositivo target impostato.
    Provate gente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *