Caro vecchio "cerca" di Panther

Molti utenti Mac di vecchia data grideranno “al miracolo” quando scopriranno “Find Any File” una leggera e nuovissima applicazione di ricerca per Mac OS X. Per anni ci siamo chiesti come mai nessuno ne avesse mai realizzata una, si tratta infatti di un programma fortemente ispirato al vecchio Mela+F presente nel FInder di Panther, che per certi versi richiamava addirittura quello di Mac OS 8, scomparso con l’arrivo di Sherlock in Mac OS 9.
Chi si era abituato per anni a quel tipo di ricerca, probabilmente ancora oggi lo rimpiange, non essendosi abituato del tutto al recente, seppur potente, Spotlight. Inoltre il vecchio “find” di Panther non ometteva alcun risultato (relativo al Sistema) al termine della ricerca dei file.
Chissà forse per questioni di Copyright Find Any File non è il clone esatto del vecchio comando “Cerca” di Apple (mancano diverse opzioni, leggi commento articolo), ma chi lo proverà non ne rimarrà affatto deluso. Inoltre il programma sviluppato dal tedesco Thomas Tempelmann (famoso per l’estensione Joliet Volume Access sviluppata durante il periodo di lavoro in California) è ancora privo della localizzazione in italiano, e noi speriamo fiduciosi che prima o poi qualcuno dalle nostre parti (pratico di tedesco e inglese) si occupi con piacere di contattare Tempelmann offrendosi per la traduzione.
Il programma rilasciato appena il 26 dicembre (e già aggiornato il giorno dopo per un problema sui PPC) ha ancora qualche bug relativo alla gestione dei file tra il cestino del Finder ed i risultati di ricerca, ma verrà risolto certamente con i futuri aggiornamenti.
Il download dell’applicazione si esegue direttamente dalla pagina dedicata sul sito apps.tempel.org.
Disponibile anche su MacUpdate per maggiore sicurezza.

Un commento a “Caro vecchio "cerca" di Panther”

  1. Lo sviluppatore del software ci informa che attualmente non ci sono le funzionalità originali di Panther NON per motivi di copyright, ma semplicemente poiché a lui non servivano tutte.
    Ci assicura che continuerà ad aggiornare il programma (anzi è uscita la versione 1.0.2 che risolve i problemi relativi al cestino) e che appena potrà si dedicherà alla localizzazione in italiano, grazie all’aiuto offerto da alcuni nostri lettori (che lui ringrazia per essersi proposti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *