Avi, flv e altro in iTunes, con audio sincronizzato

iTunes, croce e delizia per molti Mac User, è il player ufficiale di Apple per riprodurre, organizzare e acquistare file multimediali con il proprio Mac (e PC). Cosa rende iTunes particolarmente unico? Oltre all’accesso a Ping o iTunes Store (per scaricare musica, film, software, audiolibri e podcast) il player offre vantaggi straordinari grazie alla funzione AirTunes disponibile con le piccole basi wireless Airport Express.
AirTunes prende la musica dalla libreria iTunes sul computer e la trasmette in modalità wireless a qualsiasi stereo o set di altoparlanti della casa. È sufficiente collegare AirPort Express a una presa di corrente vicino agli altoparlanti e collegare questi ultimi con un comunissimo cavo audio.
Un’idea efficace e geniale, se non fosse che molti di noi non dispongono di una carta di credito sufficientemente carica per comprarsi tutti i film desiderati su iTunes Store. Chi ha una collezione di DVD può convertirla per iTunes grazie a vari programmi gratuiti, ma chi ha una discreta quantità di filmati .avi (i famosi DivX scaricati in rete) e non ha sufficiente tempo o spazio per convertirli tutti in MP4 (con relativa perdita di qualità) è costretto a rinunciare e usare un altro player.
Cosa occorre quindi per copiare filmati .avi (ma anche altri formati) in iTunes, risparmiando tempo e spazio, senza convertirli e senza generare documenti altrettanto pesanti?
Solo un paio di freeware e qualche secondo: rimarrete meravigliati!
Innanzitutto un codec che permetta a QuickTime di riconoscere gli .avi (Perian.org), una volta installato accertiamoci che QuickTime riproduca correttamente i filmati DivX. Poi serve un software per salvare i file .avi in formato .mov, ma come filmati di riferimento non come documento indipendente. Oltre a poter usare QuickTime 7 Pro o MpegStreamclip, è possibile scaricare l’ottimo QT Sync, che permette anche di spostare l’audio mal sincronizzato e rendere migliore la fruibilità del filmato.
A questo punto abbiamo tutto il necessario. Apriamo il file .avi con QT Sync, verifichiamo che audio e video siano allineati e salviamolo come filmato di riferimento .mov in una apposita cartella (Command+Shift+S) che quando avremo riempito con i nostri leggerissimi .mov potremo trascinare nel pannello Film della libreria di iTunes.
A questo punto sarà possibile buttare i file .mov appena creati (una copia verrà eseguita in pochi istanti nella Libreria di iTunes), ma è importante ricordare che i file originali (mpeg, flv o avi) dovranno rimanere sempre nel loro hard disk (meglio se al loro posto e con lo stesso nome) poiché è da li che iTunes attingerà al contenuto dei file .mov appena importati.
Buona visione e ricordate di non scaricare materiale protetto da copyright.

7 commenti a “Avi, flv e altro in iTunes, con audio sincronizzato”

  1. È possibile fare lo streaming verso AppleTV di un file di riferimento .mov? Sulla vecchia AppleTV non era possibile, ora?

    1. Sono entrato per fare la stessa domanda.
      Per essere più preciso dico cosa di solito faccio io con una AppleTV 2g ed un MacMini:
      Apro il file .avi con QuickTime, lo salvo con nome in .mov, lo importo in iTunes e creo la versione per AppleTV in iTunes …. il tutto con grande perdita di qualità (e di tempo, parliamoci chiaro!).
      Quello che mi chiedo è: cosa succede se creo la versione per AppleTV del file "virtuale" oggetto di questo articolo? Ci provo 😀 stay tuned!

  2. Il file mov viene importato in iTunes e visto su iTunes, ma non è possibile fare lo streaming su AppleTV. C’è una soluzione?

        1. Installa XBMC nella apple TV 2G e fai a meno di iTunes…
          sta per uscire il JB dell’ultima versione della ATV2, a giorni

          iMac 27″ i7 (in attesa); MacBook White; Time Capsule 1Tb (in attesa); Iphone 3G 16Gb; Ipod Shuffle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *