Audacity 1.3.6 Beta

Forse un po’ in sordina lo scorso 24 ottobre è stata rilasciata una nuova versione del celebre editor musicale Open Source Audacity.
La natura non commerciale di questa applicazione libera, nonché la grande attenzione degli sviluppatori nei confronti della sicurezza e della stabilità del software fanno sì che talvolta i tempi di rilascio siano più lunghi di quelli a cui siamo solitamente abituati, ma questa nuova versione 1.3.6, pur essendo presentata come “Beta”, mostra già una notevole maturità ed è in grado, quindi, di offrire una buona garanzia di successo relativamente al suo utilizzo, che comunque viene raccomandato da parte degli Sviluppatori ai soli utenti avanzati.

Audacity, grazie alla sua versatilità, è adatta sia ad un uso amatoriale che semi-professionale, mentre grazie al suo approccio intuitivo e ai numerosi manuali e supporti reperibili in rete, è adatta anche all’utente meno esperto.
Con questa applicazione, lo ricordiamo, è possibile:
– registrare audio da diversi sorgenti, anche dal vivo
– convertire formati da analogico in digitale
– modificare, tagliare, incollare, mixare tracce audio
– comprimere, normalizzare, amplificare, equalizzare file audio
– rimuovere i rumori di fondo
– aggiungere effetti speciali
– riprodurre al contrario
– e molto altro, anche tramite l’aggiunta di ulteriori plugin scaricabili da internet.

…Segue
L’ultima versione stabile, la 1.2.x, supporta i formati Ogg Vorbis, WAV, AIFF ed MP3, di cui quest’ultimo richiede l’installazione del codec LAME scaricabile dall’apposito link presente sul sito.
La principale novità della nuovissima versione 1.3.6b è il supporto ai nuovi formati WMA, M4A e AC3, previa installazione dell’applicazione ffmpegX e dei codec ad essa necessari.
Vengono aggiunte inoltre ulteriori possibilità:
– estrarre un file audio da video
– importare, tagliare, incollare ed esportare file MIDI
– avvalersi della funzione drag&drop per l’apertura dei file
– salvare un progetto come file compresso
È inoltre diminuito il tempo di attesa per l’importazione e l’esportazione dei file, è stato aggiunto il supporto a nuove lingue, tra cui l’italiano è abbastanza, ma non del tutto completo, c’è un piccolo rinnovamento nell’interfaccia grafica, che rimane comunque pulita ed essenziale, e altro ancora.
Infine è possibile la coesistenza delle due versioni di Audacity, la 1.2.x e la 1.3.6b, sullo stesso Sistema, in cartelle diverse entrambe all’interno della cartella delle applicazioni.

Audacity, lo ricordiamo, è disponibile per piattaforme Mac OS9 e OS X, GNU/Linux ed altri sistemi Unix-like, e Windows 2000/XP/Vista.
La nuova release 1.3.6b per Mac è Universal Binary e richiede OS X 10.4 o successivi.
Oltre che dal suo sito, è possibile scaricare l’ultima versione di Audacity anche dalla pagina dedicata dal sito Apple.
In questa pagina del sito di Audacity Italia è possibile scaricare in formato PDF un manuale in italiano che tratta le principali funzioni del software.
Il team di sviluppo di Audacity accoglie favorevolmente le segnalazioni degli utenti riguardo eventuali bug, ma anche qualsiasi suggerimento utile al miglioramento del progetto, al quale per altro è possibile contribuire sia a livello di programmazione che di traduzione dall’inglese relativamente al software e al sito web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *