Aggiornata la base AirPort Express

Apple rinnova la piccola base Wi-Fi con la tecnologia 802.11n, (ieri in U.S.A., oggi in Italia) allineando le caratteristiche dell’Airport Express agli altri prodotti Apple senza fili (escludendo Mac mini, iPod touch ed iPhone fermi ancora a 802.11g), realizzando così la più piccola base station 802.11n in commercio.
Questo upgrade aumenta la velocità del trasferimento dei dati fino a cinque volte e raddoppia il suo raggio d’azione. Il prezzo, confermato da ieri mattina da un rivenditore Apple, subisce un ribasso di dieci euro, costando 89 euro, ma rimangono le abituali limitazioni, come l’utilizzo della porta USB solo per le stampanti ed il numero di utenti collegabili limitato a 10, a differenza dei 50 di Time Capsule e AirPort Extreme.
L’Airport Express conserva però l’esclusiva di AirTunes, la diffusione remota della musica su altoparlanti esterni, possibile solo con questo prodotto.
Anche la base Airport Extreme risulta più economica, adesso infatti costa 169 euro, dieci in meno.
…Segue
Dal comunicato stampa di Apple:
“Apple sta guidando il settore con un’ampia gamma di base station 802.11n innovative per rispndere a quasi tutte le esigenze di connettività wireless,” ha affermato Philip Schiller, Senior vice president Worldwide Product Marketing di Apple. “Dalla piccola e portabile AirPort Express, all’ AirPort Extreme pensata per gruppi di lavoro con fino a 50 utenti e la nuova Time Capsule per back up automatici, i clienti Apple hanno ora a disposizione nuove eccellenti alternative fra cui scegliere per estendere le proprie reti wireless con l’802.11n.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *